Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Chiesa

40 chili di lana, papa Francesco, la Chiesa e l'evoluzione

Creative Commons

Aleteia - pubblicato il 07/09/15

Gli ideologi dello scientismo non colgono il quid della questione quando si parla di corso della creazione

CHRIS, IL MONTONE CHE DIPENDEVA DA NOI

Questa settimana ha richiamato l’attenzione dei notiziari la tosatura di un montone che aveva trascorso anni perso all’interno dell’Australia: dopo essere stato salvato, un’associazione di protezione degli animali gli ha tolto nientemeno che 40 chili di lana, un record mondiale.

Visto che la lana di un montone non tosato rende circa 5 chili all’anno, si suppone che il montone sia sopravvissuto in un ambiente selvaggio per più di otto anni nonostante i parassiti che un tale volume di pelo aveva accumulato – e le conseguenti infezioni e i problemi alla pelle sofferti dall’animale, che è stato chiamato Chris.

Perché il caso ha suscitato tanta attenzione a livello mondiale?

Dal punto di vista scientifico, per via della necessità di aiuto umano per privare il montone della lana. Il caso di Chris sottolinea quanto la sopravvivenza di questa specie sia diventata dipendente dalla specie umana nel corso della storia.

I montoni sono stati addomesticati circa 11.000 anni fa in Mesopotamia, e hanno subito la cosiddetta “selezione artificiale”: sono gli uomini che scelgono le caratteristiche degli animali e delle piante che coltivano, e non più la natura. Questo concetto è stato elaborato dal naturalista britannico Charles Darwin, famoso per la teoria dell’evoluzione biologica, e si applica al processo evolutivo di altri animali addomesticati, come galline, gatti e cani. Si tratta di animali “modellati” dall’umanità al punto che diventano dipendenti dalle cure umane. È per questo che, rimanendo perduto per tanto tempo, la lana di Chris è cresciuta in modo indefinito, senza che la natura “aggiustasse” la situazione.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
fede e scienzascienza modernateologia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni