Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 13 Agosto |
San Giovanni Berchmans
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

La marcia ungherese

Refugees march across Hungary

Public Domain

Città Nuova - pubblicato il 06/09/15

Mentre il governo di Budapest (con altre tre cancellerie dell'Est) mostra i muscoli contro i rifugiati, nelle strade e autostrade magiare si è svolta una rappresentazione della Storia. Che cammina. In senso metaforico e reale assieme

di Michele Zanzucchi

Una foto in particolare  mi ha colpito, quella del ponte Széchenyi Lánchíd, che nel 2012 avevo attraversato per un flash mob (vedi seconda foto) assieme a 12 mila giovani riuniti a Budapest per il Genfest internazionale che, guarda caso, aveva un titolo profetico: Let’s bridge, un neologismo che invitava a costruire ponti. Un atto profetico.

L’Europa, purtroppo in ordine sparso, si sta svegliando. È un bene. Questi camminatori stanno marciando sulla cittadella burocratica di Bruxelles sventolando le bandiere dell’Unione europea, così come l’avevano fatto i giovani alla Maidan, a Kiev.

C’è bisogno d’Europa, di quella vera, tollerante e accogliente. Aperta e intelligente. La patria dei diritti umani. Non l’Europa che costruisce muri o, peggio, scatena o partecipa a guerre in Libia, Iraq, Afghanistan, Siria… C’è bisogno d’Europa che costruisca ponti.

QUI L’ORIGINALE

Tags:
profughisolidarietaueungheria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni