Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Planned Parenthood ammette di aver alterato le procedure per ottenere migliori campioni fetali

American Life League-cc
Condividi

Una lettera al Congresso critica i video girati di nascosto, ma una soffiata rivela delle ammissioni

Un tentativo da parte di Planned Parenthood di screditare i recenti video girati di nascosto che suggeriscono che l’organizzazione stia traendo profitto dalla vendita di tessuti e organi fetali è “un completo fallimento”, ha detto l’uomo che sta dietro questi video.


David Daleiden,
project lead del Center for Medical Progress, che sta diffondendo video di una campagna sotto copertura, ha affermato che Planned Parenthood è coinvolta in un “tentativo disperato dell’ultima ora di pagare i propri ‘esperti’ selezionati per distrarre dai crimini documentati nei video”.

Il maggior fornitore di aborti negli Stati Uniti ha consegnato ai leader del Congresso e a un comitato che sta indagando sulle accuse di crimini nelle sue cliniche un’analisi che ha commissionato, concludendo che la “manipolazione” dei video girati segretamente rende queste registrazioni inattendibili per qualsiasi inchiesta, ha riferito il New York Times.

Daleiden ha tuttavia affermato che qualsiasi “manipolazione” dei video è stata semplicemente un taglio dei “momenti in cui le persone andavano al bagno e dei momenti di attesa tra i vari incontri”.

È poi andato oltre, sottolineando che il CEO di Planned Parenthood, Cecile Richards, ha ammesso in una lettera al Congresso che i medici della sua organizzazione alterano le loro procedure abortive per ottenere parti corporee di maggiore qualità e che Planned Parenthood riceve 60 dollari per ogni parte del corpo di un bambino che “mette da parte”.


“Queste ammissioni parlano del beneficio finanziario di
Planned Parenthood e della motivazione di profitto per fornire tessuti fetali, e sono gli aspetti che i video del CMP hanno documentato e illustrato fin dall’inizio”, ha dichiarato.


“Quando un’Organizzazione per la Ricerca di Tessuti gestisce ogni dissezione e la spedizione di organi fetali, e tutto ciò che fa
Planned Parenthood è spendere 10 minuti per ottenere il consenso di un paziente, la parte del corpo messa da parte per 60 dollari aumenta rapidamente il profitto di Planned Parenthood. E quando un medico di Planned Parenthood manipola l’aborto per ottenere parti corporee di maggiore qualità, sta facendo prevalere gli interessi finanziari dell’organizzazione sulla salute delle donne”.


“Un’analisi approfondita di questi video consultando esperti qualificati ha scoperto che non presentano una registrazione completa o accurata degli eventi che vogliono descrivere”, ha affermato l’analisi di una compagnia di ricerca privata assunta da
Planned Parenthood.

La Richards ha scritto al leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell e allospeaker della Camera John A. Boehner, entrambi repubblicani, e al senatore Harry Reid e alla deputata Nancy Pelosi, i leader democratici.

Su sollecitazione di Boehner, i repubblicani al Comitato per l’Energia e il Commercio della Camera hanno aperto un’indagine a luglio su Planned Parenthood dopo che ilCenter for Medical Progress aveva iniziato a diffondere i propri video on-line.

Planned Parenthood ha affermato fin dall’inizio che i video erano fuorvianti.

L’analisi di Fusion GPS, una compagnia di ricerca e di intelligence con base a Washington, e del suo cofondatore Glenn Simpson, un ex reporter investigativo per ilWall Street Journal, sembrerebbero sostenere questa affermazione.


È stato assunto un servizio di trascrizione per trascrivere i video, senza dire che
Planned Parenthood era il cliente, per paragonare il tutto con le trascrizioni diffuse dal gruppo antiabortista. Questo paragone, ha affermato l’analisi, ha mostrato “omissioni sostanziali” della versione del gruppo. Il signor Simpson è stato assistito nell’analisi da varie altre persone, tra le quali un esperto di oratoria di video, Grant Fredericks, e un produttore televisivo, Scott Goldie.

Secondo l’indagine, chi ha eseguito la revisione non avrebbe potuto determinare “l’estensione con cui il montaggio e i tagli non rivelati del CMP distorcono il significato degli incontri che i video vogliono documentare”.

Ma, ha detto, “la manipolazione dei video significa che non hanno valore di prova in un contesto legale e che non ci si può fare affidamento per qualsiasi indagine ufficiale”, a meno che il CMP non fornisca a chi indaga il materiale originale e quel materiale venga autenticato come inalterato.

Ad esempio, Fredericks ha detto che le registrazioni a Houston e Denver mancavano ciascuna di 30 minuti di video, a giudicare dalle scritte relative al tempo nelle registrazioni.

L’analisi ha anche sostenuto l’obiezione di Planned Parenthood a due affermazioni che hanno suscitato alcune delle critiche maggiori da parte delle forte antiabortiste, contestando che i membri di Planned Parenthood dicano a un certo punto relativamente a resti fetali: “È un bambino”, e in una seconda occasione “un altro maschietto”.


Daleiden ha tuttavia affermato che gli esperti di
Planned Parenthood non hanno trovato” alcuna prova di manipolazione audio” nelle registrazioni.

È significativo che Planned Parenthood si stia sforzando così tanto di fingere che i suoi membri non si stessero riferendo a un feto smembrato come a ‘un bambino’ e ‘un altro maschietto’”, ha detto.

I fornitori di aborto di Planned Parenthood sono ben più onesti sulla brutale realtà del loro lavoro dei consulenti politici pagati all’ufficio nazionale. Se Planned Parenthoodvuole davvero confutare la serie ormai schiacciante di prove per cui i suoi affiliati trafficano [sic] parti del corpo di bambini, dovrebbe sciogliere i propri contratti sui tessuti fetali con la compagnia di profitto StemExpress perché il Congresso e tutti se ne accorgano”.

StemExpress è un’impresa californiana che procura tessuti fetali e umani per la ricerca. Ha collaborato con le cliniche di Planned Parenthood in questa ricerca ed è stata il soggetto di vari dei video del CMP.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.