Aleteia
martedì 20 Ottobre |
Santa Maria Bertilla Boscardin
Chiesa

Le istruzioni del Papa per vincere il nostro diavolo quotidiano

© Antoine Mekary / Aleteia

Massimo Introvigne - La nuova Bussola quotidiana - pubblicato il 12/08/15

"La tentazione del demonio ha tre caratteristiche e noi dobbiamo conoscerle per non cadere nelle trappole"

Qualche giorno fa, papa Francesco ha incontrato i giovani del Movimento Eucaristico Giovanile. È stato un dialogo molto lungo, il cui testo completo occupa diverse pagine, di cui molti mezzi di comunicazione – non il nostro, ovviamente – hanno dato notizia solo per due righe e mezza relative ai migranti. In realtà, molto più spazio che ai migranti il Papa in quel dialogo ha riservato al diavolo. Ma il modo in cui i media hanno trattato questo incontro è a suo modo tipico. I temi più ricorrenti nel magistero di Francesco non sono quelli che attirano di più i grandi media. Dopo la misericordia, i cristiani perseguitati e la Madonna, al quarto posto per numero di interventi pontifici c'è il diavolo. Ma siccome il discorso sul Diavolo non corrisponde a una certa immagine di Papa Francesco che i media vogliono trasmettere, ecco che i suoi interventi sul tema sono censurati.

I grandi temi del magistero di papa Francesco sono collegati fra loro. Così, Francesco collega spesso itemi del diavolo e della Madonna. Ad Aparecida, in Brasile, il 24 luglio 2013, evoca la «scena drammatica: una donna – figura di Maria e della Chiesa – viene perseguitata da un Drago – il diavolo – che vuole divorarne il figlio». Il 15 agosto 2013 a Castel Gandolfo nuovamente ricorda «la lotta tra la donna e il drago», icona delle «prove e le sfide che comporta il conflitto tra Dio e il maligno, il nemico di sempre». Nella storia, Maria «lotta con noi, sostiene i cristiani nel combattimento contro le forze del male». Lo stesso Rosario, tanto caro al Pontefice, «ha anche questa dimensione “agonistica”, cioè di lotta, una preghiera che sostiene nella battaglia contro il maligno e i suoi complici». Già da vescovo, a Buenos Aires, il futuro Pontefice aveva spesso accennato al tema. «Credo nell’esistenza del demonio», aveva detto nel dialogo con il rabbino Skorka. «Forse il suo maggior successo in questi tempi è stato farci credere che non esiste» (Il cielo e la terra, trad. it., Mondadori, Milano 2013, p. 19).

Che il diavolo sia all’opera nella storia è provato dalla quantità di male che la infesta. Il 26 maggio 2014, visitando il memoriale dell’Olocausto Yad Vashem a Gerusalemme, il Papa afferma che tanto male non si spiega solo con l’opera dell’uomo. «Questo abisso – ricorda Dio all’uomo – non può essere solo opera tua, delle tue mani, del tuo cuore… Chi ti ha corrotto? Chi ti ha sfigurato? Chi ti ha contagiato la presunzione di impadronirti del bene e del male? Chi ti ha convinto che eri dio?». Ma il diavolo agisce nella storia ancora oggi. All’udienza generale del 13 giugno 2013 il Pontefice nota che «attorno a noi, basta aprire un giornale, e vediamo che la presenza del male c’è, il diavolo agisce». Un campo particolare dell’azione del demonio è la persecuzione che ancora oggi colpisce i cristiani. Nell’omelia del 4 maggio 2013 a santa Marta, Francesco afferma che la sua origine è il diavolo, che «ci odia e fa nascere la persecuzione». Il diavolo ostacola anche la missione: il secondo capitolo dell’esortazione apostolica Evangelii gaudium elenca gli ostacoli all’evangelizzazione suscitati dallo «spirito cattivo», il diavolo».

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
diavolopapa francesco
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni