Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconChiesa
line break icon

Cosa accade durante la Messa spiegato in modo semplice (I)

UK Catholic/Marcin Mazur

Catholic Link - pubblicato il 05/08/15

Ci sono la liturgia della parola e la liturgia eucaristica...

di padre Juan José Paniagua

La Messa è il sacrificio di Cristo, che si è offerto una volta per sempre sulla Croce. È il centro della nostra vita cristiana e l’azione di grazie che presentiamo a Dio per il suo grande amore per noi. Non è un altro sacrificio, non è una ripetizione. È lo stesso sacrificio di Gesù che si rende presente. È una ri-presentazione del Calvario, memoriale, applicazione dei meriti di Cristo.

Ha due parti: la liturgia della parola (dopo essersi ben preparati attraverso la richiesta di perdono dei peccati) e la liturgia eucaristica, che è l’offerta al Padre da parte di Gesù e da parte nostra, perché anche noi siamo figli di Dio.

Per sapersi avvalere dei grandi frutti spirituali che ci vengono dati attraverso la celebrazione eucaristica bisogna conoscerla, comprendere i suoi gesti e i suoi simboli e parteciparvi con reverenza. Ecco la prima parte di una spiegazione che ti può aiutare a partecipare meglio a questo sacrificio.

1. Riti iniziali:

Canto di ingresso:

Ci prepariamo a iniziare la Messa con il canto di ingresso. È un canto che unisce tutti, perché alla Messa partecipano persone di diversi luoghi, culture ed età, e tutti cantiamo a una sola voce, come un corpo unico intorno a Cristo, per celebrare uno dei doni più grandi che Gesù ci ha lasciato: l’Eucaristia.

Segno della Croce:

La Messa inizia propriamente con il segno della croce, e finisce allo stesso modo, quando riceviamo la benedizione finale. Farsi il segno della croce ci ricorda che apparteniamo a Cristo. Nel linguaggio biblico, il nome rappresenta la persona stessa. Iniziare nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo non è solo menzionare il nome di Dio, ma metterci alla sua presenza.

Atto penitenziale:



Posti alla presenza di Dio, la Chiesa ci invita a riconoscere con umiltà che siamo peccatori, perché come dice San Paolo “Non riesco a capire neppure ciò che faccio: infatti non quello che voglio io faccio, ma quello che detesto” (Rm 7, 15). Una cosa del genere succede a tutti noi. Per questo, all’inizio dell’Eucaristia riconosciamo umilmente, di fronte a tutti i nostri fratelli, che siamo peccatori.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
liturgia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni