Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Matteo
home iconNews
line break icon

Sindaci in Vaticano: pronti a impegno comune su clima e schiavitù

©Pontifical Academy of Sciences

Radio Vaticana - pubblicato il 21/07/15

Riunione con 70 "primi cittadini" da tutto il mondo per affrontare i problemi di questo primo scorcio di secolo

di Gabriella Ceraso

Papa Francesco e il gruppo di lavoro nato con le Pontificie Accademie delle Scienze e delle Scienze sociali  sono una leadership indispensabile. Lo pensano tutti i sindaci giunti in Vaticano da Europa, Asia e America, pronti a dare il loro contributo sul quadro allarmante tracciato dai due organismi vaticani. Trenta milioni di persone coinvolte nel traffico di esseri umani da reintegrare nella società con la dignità perduta e un riscaldamento globale che al 2050 salirà di 4 gradi, portando sciagure naturali, uragani, siccità, incendi sempre più frequenti e la morte di milioni di poveri, se non si riduce l’emissione di gas nocivi e l’uso dei combustibili fossili. Ma, come scrive il Papa nell’Enciclica "Laudato si’",”non è troppo tardi”. Francesco chiede agli amministratori locali “dialogo e azione” e una “solidarietà inter e intra generazionale”. E i sindaci rispondono parlando di sfide e buone pratiche, dopo aver ascoltato due toccanti testimonianze di giovani vittime della schiavitù sessuale e sul lavoro, provenienti dal Messico. “Ora tocca a noi”, dice Bill de Blasio, sindaco di New York,“la saggezza deve essere la nostra ancora di salvezza".
“ In California we have lot of smog…"

"In California abbiamo molto smog, un inquinamento atmosferico terribile”, spiega il governatore Edmund G.Brown, annunciando che ”il 25% dell’elettricità viene da risorse rinnovabili, idriche o nucleari” e che la sua sfida principale è "contrastare gli interessi economici delle grandi compagnie che stanno distruggendo sostanzialmente le possibilità per le future generazioni”.

“A Stoccolma”, dice invece il sindaco Karin Wanngard, “il mio impegno è creare maggiore eguaglianza sociale a livello scolastico e sanitario”. Cosa pensa dell’Enciclica "Laudato si’" del Papa, le chiediamo:

"I think it is really really good…
Penso sia davvero una cosa buona. L’impegno del Papa nell’ambiente – il fatto che dobbiamo cambiare il nostro stile di vita per far sì che il nostro ambiente sia migliore – è molto importante. Il Papa vuole costruire un mondo che sia uguale per tutti e che resti unito”.

Di un "cammino virtuoso intrapreso" e di una "conversione ecologica" in corso a Parigi parla il sindaco Anne Hidalgo: mobilità sostenibile, più alloggi sociali e riciclo dei rifiuti, dice, sono settori prioritari anche per l’occupazione giovanile, mentre il primo cittadino di Madrid, Manuela Carmena, sottolinea quanto stia facendo per contrastare la prostituzione cercando di andare all’origine del problema,ll’educazione alla sessualità.

Anche dai sindaci italiani arriva l’impegno per la sostenibilità ambientale.Giuliano Pisapia porta in Vaticano l’esperienza di Milano, sede dell’Expo:

“L’Enciclica ci dà messaggi molto forti al riguardo e posso dire che Milano sta facendo tutto il possibile. Il 16 ottobre centinaia di sindaci di tutte le città del mondo, davanti al segretario generale dell’Onu, firmeranno questo patto cui stiamo lavorando da più di un anno, con impegni concreti e praticabili, per la lotta agli sprechi alimentari, la sana alimentazione, di fatto la lotta alla fame nel mondo. Dobbiamo fare questo passo avanti e dalle città può partire non solo il grido d’allarme, ma l’impegno concreto che spesso i governi nazionali non riescono ad attuare”.

Altro fronte è quello della lotta alle moderne schiavitù: le migrazioni forzate in primo luogo. L’Europa deve fare di più anche rispetto all’ultimo accordo preso sulla ripartizione dei richiedenti asilo ed è sbagliato nutrire la xenofobia per scopi elettorali. Lo ripetono tutti i primi cittadini italiani, che prendono la parola da Catania a Bologna a Firenze, e soprattutto lo ribadisce il sindaco di Lampedusa, 

  • 1
  • 2
Tags:
cambiamenti climaticienciclica laudato sischiavitù
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni