Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Maurizio
home iconChiesa
line break icon

Come inserire la fede nel lavoro e nella vita familiare

Joshua-Gardner-CC

Randy Hain - pubblicato il 15/07/15

5. Essere amministratori attivi

La nostra compagnia restituisce alla comunità? 1 Pietro 4,10 afferma “Ciascuno viva secondo la grazia ricevuta, mettendola a servizio degli altri, come buoni amministratori di una multiforme grazia di Dio”. Coinvolgetevi, fate la differenza e contribuite. Forse se noi guidiamo la nostra compagnia seguirà. Cercate delle opportunità per raggiungere il “Lazzaro” della nostra vita oggi (dalla parabola del ricco e di Lazzaro in Luca 16, 19-31). Lazzaro può essere un collega depresso o problematico, un cliente che sta vivendo una tragedia familiare o il senzatetto fuori dal nostro ufficio. Ricordate 1 Giovanni 3, 17: “Ma se uno ha ricchezze di questo mondo e vedendo il suo fratello in necessità gli chiude il proprio cuore, come dimora in lui l’amore di Dio?” È importante ricordare che amministrare è più che scrivere un assegno o donare on-line.

6. Iniziare tenendo a mente la fine

Non riesco a pensare a una motivazione migliore per applicare la nostra fede cattolica sul posto di lavoro di questa immagine mentale. Immaginate Gesù che ci saluta in cielo con le parole “Bene, servo buono e fedele” (Matteo 25, 23). La via verso il cielo passa necessariamente attraverso il posto di lavoro. Abbiamo una vita, incluso il tempo che passiamo a lavoro, per amare e servire il Signore. La useremo in modo saggio? Cosa dirà Gesù alla fine della nostra vita?

Il mio intento nel condividere queste azioni è mostrare quanto possiamo modificare facilmente la nostra vita in un modo che integri fede e lavoro e ci metta sulla via di una vita significativa e centrata su Cristo. Cerco ogni giorno di compiere le azioni che ho condiviso e vi assicuro che lotto come chiunque altro. La nostra sfida è metterle in pratica non come una serie di nuovi doveri, ma come parte di un approccio più ampio e unificato a una vita equilibrata e significativa che metta Cristo al primo posto in ogni campo della nostra esistenza.

Nella pratica della nostra fede cattolica, ci troviamo di fronte alla scelta tra una vita a compartimenti stagni e una vita integrata in cui fede, famiglia e lavoro sono unificati e centrati in Cristo. Ci viene chiesto di cambiare il nostro cuore, di abbandonare il nostro attaccamento alle cose materiali e di mettere Lui al primo posto nella nostra vita. Ci viene chiesto di permettere che gli altri vedano Gesù in noi e di condividere la nostra gioia con gli altri.

Il nostro esempio umile e virtuoso durante la giornata influenzerà positivamente il comportamento e il percorso di fede individuale degli altri.

Una vita di preghiera attiva, che trasforma la nostra giornata in una conversazione con Dio e pone fermamente i Suoi desideri prima dei nostri, ci aprirà alla ricezione di grazie infinite.

Abbiamo l’opportunità, soprattutto sul posto di lavoro, di essere fari e buoni esempi dell’amore redentore di Cristo. Non possiamo essere cattolici per due terzi. Non funziona, e va contro la nostra chiamata. Incoraggio ciascuno di noi a riflettere sulle lezioni di questo articolo. Il mondo ne ha disperatamente bisogno. Con l’aiuto e la guida dello Spirito Santo possiamo farcela. Il momento giusto è questo.

Randy Hain è senior editor di The Integrated Catholic Life, dov’è apparso originariamente questo articolo.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
testimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni