Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 27 Febbraio |
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

Le conseguenze di 10 anni di “matrimonio” omosessuale in Spagna

Same-sex marriage © Syda Productions / Shutterstock – it

<a href="http://www.shutterstock.com/pic.mhtml?id=259101104&amp;src=id" target="_blank" />Same-sex marriage</a> © Syda Productions / Shutterstock

&lt;a href=&quot;http://www.shutterstock.com/pic.mhtml?id=259101104&amp;src=id&quot; target=&quot;_blank&quot; /&gt;Same-sex marriage&lt;/a&gt; &copy; Syda Productions /&nbsp;Shutterstock<br />

Forum Libertas - pubblicato il 10/07/15

Ce ne sono sempre meno, e 1 su 5 si è già concluso in un divorzio

Dieci anni di “matrimonio” omosessuale in Spagna: ce ne sono sempre meno, e uno su cinque si è già concluso in un divorzio.

La manipolazione da parte di alcuni media delle cifre relative al “matrimonio” omosessuale nel suo primo decennio di vita è palpabile. Si falsa la realtà quando si dice che gli omosessuali divorziano meno degli eterosessuali e non si dice che non c’è domanda sociale, visto che parliamo solo dell’1,8% del totale dei matrimoni.

Le ultime cifre sul numero di matrimoni e delle rotture pubblicate di recente dall’Istituto Nazionale di Statistica (INE) mostrano dati interessanti sulla situazione del “matrimonio” omosessuale in Spagna dalla sua approvazione nel 2005, 10 anni fa. Alcune delle conclusioni che si possono trarre è che gli omosessuali divorziano molto più degli eterosessuali, si sposano sempre meno e rappresentano una minima parte delle unioni.

In primo luogo, i matrimoni omosessuali rappresentano l’1,77% del totale dei matrimoni contratti in questo periodo, una percentuale decisamente esigua, ancor più tenendo conto del fatto che la popolazione omosessuale è stimata in circa il 2-2,5%. Il numero delle unioni sarebbe quindi chiaramente al di sotto della percentuale che gli omosessuali rappresentano a livello di popolazione.

Non solo, quindi, sono pochi, ma si sposano anche poco. Questo aspetto risulta rilevante visto che una delle argomentazioni addotte per approvare la legge sul matrimonio omosessuale è stata l’assicurazione che ci sarebbe stata una domanda di 250.000 coppie dello stesso sesso che si volevano sposare nel primo anno. Alla fine si è ribassata la cifra a 100.000, e in realtà nei primi 12 mesi dall’approvazione si è trattato di meno di 4.000.

Se si osserva il numero di omosessuali che si sono sposati in media in un anno, secondo l’INE, durante il periodo tra il 2005 (che non è un anno completo) e il 2014 si tratta di 3.160 all’anno. Se consideriamo che il 2005 rappresenta meno di un anno e si tiene conto del periodo 2006-2014 si arriva a 3.371, ma se si decide di non tener conto del 2006 e di considerare la situazione dal 2007 (visto che nel 2006 si è verificato un picco che non si è ripetuto per via dell’effetto della novità che rappresentava), si nota che il numero medio reale di matrimoni tra persone dello stesso sesso è di 3.253. 

Questa cifra rappresenta meno del 2% del totale dei matrimoni celebrati in Spagna. Bisogna inoltre considerare chegran parte dei matrimoni tra omosessuali avviene con immigrati ed è soggetta a una speciale osservazione nel caso in cui si trattasse di matrimoni di convenienza.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
matrimonio gay
Top 10
See More