Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Domenica dell'Ottava di Pasqua
home iconNews
line break icon

20 errori che non avrei dovuto commettere

Kathryn-cc

La Opción V - pubblicato il 09/07/15

Voleva che gli spiegassi delle cose, ci aiutavamo a vicenda, ma in fondo sapevo che voleva qualcosa di più.

Errore #5: Ingenuità totale! Un appartamento da sola, o la tua stanza, o una stanza d’albergo non è il posto migliore per fare i compiti, “aiutarsi”, vedere un film, conversare… Si tratta solo di un scusa per suscitare fiducia e poi avanzare.

Errore #6: Non fare caso alla tua intuizione che ti dice che l’altro vuole “qualcosa di più”. È come non far caso a un allarme antincendio che inizia a suonare. La tua intuizione è un allarme interiore, e questi allarmi servono per difenderti dal pericolo. Ascoltali!

Poi ha iniziato ad arrivare ubriaco.

Errore #7: Ricevere un uomo ubriaco a casa propria, credendo di essere una “buona samaritana”, o pensando che abbia bisogno di te, o che forse ti ama, e per questo ti cerca in quello stato. Se già riceverlo a casa tua quando sei da sola è un grave errore, questo è peggio.

Ha iniziato a flirtare, ma io lo rimettevo al suo posto. Poi tutto è diventato un gioco che voleva vincere. Non accettava che una ragazzina inesperta non cedesse a lui.

Errore #8: Lui inizia ad avanzare. Il lupo inizia a togliersi il costume da pecora. Andare avanti con lui è il cammino verso la sconfittadefinitiva.

Non so come, ma è arrivato il primo bacio, al quale sono seguiti altri.

Errore #9: Lasciare che ti baci. Il bacio risveglia nuove sensazioni, aumenta la fiducia in una persona che non è affidabile. Quando dai un bacio, inizi a volere sempre di più, a poco a poco inizi ad avere bisogno di lui.

Tutto era nuovo per me, e pensavo di poter gestire la situazione.

Errore #10: Mancanza di umiltà. Ti convinci di avere tutto sotto controllo, di essere padrona della situazione. Non è così. Servono grande umiltà e una sana sfiducia in se stessi se si vuole evitare di continuare a commettere errori.

C’erano notti in cui mi sentivo male perché qualcosa dentro di me mi diceva che la cosa non andava bene.

Errore #11: Mettere a tacere la tua coscienza, e andare avanti anche se qualcosa dentro di te ti grida che non stai procedendo sulla retta via.

Sentivo le mie amiche che parlavano dei loro amoretti o dei “fidanzati di una notte” e sono arrivata a pensare che non era sbagliato che lo facessi perché “tutti lo fanno”.

Errore #12: Cercare non solo di mettere a tacere la voce della tua coscienza, ma di giustificarti e di convincere te stessa che in realtà quello che hai fatto va bene perché lo fanno tutti.

A quel punto ho deciso di dare una lezione a quel ragazzo su come trattare le ragazze. Pensavo che lo avrei fatto innamorare.

Errore #13: Questa è una nuova versione dell’errore #3: “Lo cambierò facendolo innamorare di me”. L’errore consiste nel credere che si innamorerà di te permettendogli di baciarti e di avanzare con le carezze. Questo lo farà innamorare solo sempre più del tuo corpo e del piacere che gli dai.

Sono iniziati i baci prolungati, con i quali sono giunte le carezze sempre più audaci. Toccava il mio corpo e mi chiedeva di masturbarlo.

Errore #14: Permettere baci prolungati o appassionati. Sono la porta di ingresso per cose più “forti”.

Errore #15: Non saper dire NO a ciò che ti chiede, forse per paura di perderlo. Cedere alla passione, ai suoi desideri, convincendoti che “non c’è niente di male finché non facciamo sesso”.

Commento #2: Continui a credere di avere il controllo della situazione? O è lui che sa cosa sa facendo e ti sta portando lentamente dove vuole?

Errore #16: Il tuo errore consiste nel voler placare il tuo dolore dicendo a te stessa che “non succederà di nuovo”, senza mettere in atto rimedi radicali.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
coppia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni