Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Il giudizio universale dal punto di vista di un “imputato”

@DR

Berlicche - pubblicato il 08/07/15

“Vorrei sapere di cosa mi si accusa, se mi si accusa di qualcosa. Ero un giudice stimato, e ho la coscienza a posto.”
Ancora niente. E va bene, tiriamola fuori.

“Se ho emesso alcune sentenze che potrebbero essere…” esitò “…dispiaciute ad una parte della Chiesa si tenga conto che ero stato mal consigliato. Nei circoli che frequentavo un tribunale come questo non era pensabile, e quindi…” la voce gli morì in gola. In quell’istante capì, senza sapere neanche bene come, che quei luccichii distanti non erano il pubblico, ma coloro che avevano sofferto a causa sua. Delle sue decisioni. E che, assurdamente, non cercavano vendetta.

Se non cercano vendetta posso cavarmela, si disse.

“..quindi, io ho giudicato secondo coscienza. Ho preso la mia decisione perché era il mio ruolo, mi era chiesto di farlo, e perchè mi sembrava la decisione più saggia. Non mi si possono imputare colpe che derivano dal non conoscere fatti che non potevo certamente sapere.” Ma qualcosa dentro gli ribatteva: non è vero. Hai scelto in quella maniera perché volevi, perché avrebbe aiutato la tua carriera, perché volevi essere famoso e importante e sapevi che i tuoi amici, quelli importanti, non te l’avrebbero fatta passare liscia se avessi deciso altrimenti. Sapevi cosa sarebbe successo. Non tutto, ma in parte sapevi.

Per un attimo pensò di rimettersi alla clemenza della corte, ma scacciò subito l’impulso. Sarebbe stato interpretato come debolezza, mentre doveva accreditarsi come un giusto che era stato male consigliato.

“Ad ogni buon conto, toccava a me decidere, e ho deciso. E i giudizi emessi non si discutono.”
Il Giudice parlò. “Invece è proprio questo il mio compito. Io sono il Giudice dei giudici.”

E la sentenza fu emessa.

QUI L'ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
giudizio universale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni