Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 14 Maggio |
Santa Giuliana da Norwich
home iconNews
line break icon

Se c’è un sogno, c’è la forza di portarlo avanti. Un bimbo commuove il web

© Joyce Gilos Torrefranca / Facebook

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 01/07/15

Povero e senza elettricità in casa, un ragazzino delle periferie nelle Filippine studia alla luce dei lampioni

Una icona di speranza e carattere quella che sta facendo il giro del mondo attraverso i social media e la stampa online. E' l'immagine del piccolo Daniel che nonostante le difficoltà trova la forza di mettersi a studiare sotto la luce di un lampione, appoggiandosi ad uno sgabello che gli fa da banco, perché la dignità è più forte perfino della povertà di questo piccolo delle Filippine. 

A raccontare la sua storia una giovane che si dice "ispirata" da questo bambino e ha condiviso la foto tramite Facebook.

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

I got inspired by a kid ❤️

Posted by Joyce Gilos Torrefranca on Martedì 23 giugno 2015

Secondo i media locali, il bambino si chiama Daniel e accompagna spesso sua madre che chiede l'elemosina all'esterno di un McDonald's. "Non pensavo che una semplice foto potesse fare la differenza", ha scritto più tardi Joyce sulla sua bacheca Facebook. "Grazie a tutti quelli che l'hanno condivisa aiutando Daniel a realizzare i suoi sogni" (Repubblica, 1 luglio).

Tornano alla mente le parole del Papa durante il suo viaggio nelle Filippine: "In modo specifico, abbiamo bisogno di vedere ogni bambino come un dono da accogliere, da amare e da proteggere. E dobbiamo prenderci cura dei giovani, non permettendo che siano derubati della speranza e condannati a vivere sulla strada" (Aleteia, 18 gennaio)

Tags:
bambinifilippine
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni