Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconApprofondimenti
line break icon

Rivoluzione nel segno della collegialità con l’enciclica “Laudato si’”

FILIPPO MONTEFORTE - AFP

Gian Franco Svidercoschi - Aleteia - pubblicato il 01/07/15

Ed ecco, il 13 marzo di due anni fa, l’elezione di un Papa che veniva “quasi dalla fine del mondo”. Era una svolta epocale, perché dava un senso compiuto, e cioè, reale, concreto, alla cattolicità, all’universalità della Chiesa. L’elezione di Wojtyla aveva sanzionato, dopo quasi mezzo millennio, il tramonto del “monopolio” italiano sul papato. E adesso, la scelta di un latino-americano metteva fine al “predominio” che l’Europa per secoli aveva esercitato sulla Chiesa – a livello di dottrina, di spiritualità, di pensiero teologico, di missione evangelizzatrice, di progetti pastorali – riducendo così il ruolo degli altri continenti alla stregua di ramificazioni, se non di appendici pure e semplici.

Da lì, perciò, è partito Francesco per dare una nuova “architettura” alla comunione ecclesiale. Ha avviato la riforma della Curia, ha conferito una diversa impostazione al Sinodo dei Vescovi, ha ridato rappresentatività universale al Collegio cardinalizio. Poi, con l’”Evangelii gaudium”, ha parlato di una “conversione pastorale” dello stesso papato, già visibile per altro dal suo modo molto innovativo di “fare” il Papa; ha annunciato uno statuto per le Conferenze episcopali, includendovi anche qualche “autentica autorità dottrinale”. E ha scritto: “Non è opportuno che il Papa sostituisca gli episcopati locali nel discernimento di tutte le problematiche che si prospettano nei loro territori. In questo senso, avverto la necessità di procedere in una salutare decentralizzazione”.

Ed è appunto quel che è avvenuto con la “Laudato si’”. Leesperienze degli episcopati, in merito alla crisi ecologica nei rispettivi Paesi, sono entrate nella enciclica pontificia, contribuendo a darle un valore e una risonanza mondiale. Dunque, come si diceva, è stata una prima significativa realizzazione della collegialità episcopale. E che dovrebbe preludere a un secondo grande cambiamento: lo sbocciare di unaChiesa caratterizzata dalla pluralità, dalla molteplicità, e anche dalla diversità; ma, proprio a motivo di questa multiforme ricchezza, capace di manifestare una più forte unità.

Così, dopo un primo millennio che aveva visto come protagoniste le Chiese orientali, e nel secondo quelle occidentali, adesso s’è aperto un millennio nel quale – seguendo del resto lo spostamento del baricentro verso il Sud del mondo, dove vivono circa il 70 per cento dei cattolici – verranno in primo piano l’originalità e la vitalità delle giovani comunità dell’America Latina, dell’Africa, dell’Asia e dell’Australia. Insomma, potrebbe essere l’inizio di una rivoluzione.

  • 1
  • 2
Tags:
enciclica laudato si
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni