Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
San Giuseppe Cafasso
home iconNews
line break icon

Le prossime teste che rotoleranno nella rivoluzione sessuale

Jeffrey-Bruno

Michael Cook - MercatorNet - pubblicato il 01/07/15

Predicendo il possibile risultato della decisione della Corte Suprema

La decisione da parte della Corte Suprema degli Stati Uniti di legalizzare il matrimonio omosessuale è una pietra miliare nella storia della rivoluzione sessuale. L'Amministrazione Obama ha festeggiato l'occasione con una luce arcobaleno proiettata sulla Casa Bianca “per dimostrare il suo deciso impegno per il progresso e l'uguaglianza”.

Gli eventi rivoluzionari, però, non si dimostrano sempre come si aspettavano i protagonisti.

Il 23 gennaio 1793, la testa insanguinata di Sua Maestà Luigi XVI venne mostrata a una folla in delirio. I rivoluzionari della nuova repubblica francese avevano posto fine all'ancien régime. Come ha scritto uno storico moderno, l'esecuzione del re “ha distrutto qualcosa per sempre. Quando la lama della ghigliottina è caduta alle 10.22 di quella mattina, è stata distrutta una mistica. La monarchia era stata profanata, desacralizzata”.

I rivoluzionari hanno previsto un brillante futuro per la Nazione francese dopo che era stata liberata dal giogo della monarchia. “A meno che il tiranno perda la testa, non ci sarà alcuna libertà, alcuna sicurezza, alcuna pace, alcun riposo, alcuna felicità per i francesi, e alcuna speranza per gli altri popoli di spezzare il proprio giogo”, disse Jean-Paul Marat nel suo famoso discorso alla Convenzione Nazionale.

Cosa sarebbe venuto in seguito? Chi poteva dirlo? Era una rivoluzione: non c'era alcun progetto. È questo il cammino delle rivoluzioni.

Ciò che è avvenuto dopo per i francesi è stato il regno del Terrore sotto il Comitato di Salute Pubblica, con decine di migliaia di persone ghigliottinate; il genocidio vandeano, con 250.000 milioni di persone assassinate dai propri concittadini; l'esecuzione dei membri del Comitato di Salute Pubblica; la morte della repubblica; l'inizio dell'impero di Napoleone; cinque milioni di morti nelle sue guerre; l'estinzione dell'impero napoleonico; il ritorno di un re, Luigi XVII.

Nessuno aveva previsto questo disastro. Nessuno l'ha capito. Ma le rivoluzioni hanno il proprio slancio. Chi avrebbe mai potuto dire che sarebbe successo?

La decisione della Corte Suprema statunitense nella sentenza Obergefell v. Hodges è per la rivoluzione sessuale quello che l'esecuzione di Luigi XVI è stata per la Rivoluzione francese. Ha distrutto la mistica del matrimonio. Il matrimonio non è più una realtà pre-politica che precede la Costituzione statunitense, un santuario sottratto ai pianificatori governativi. Questa decisione stabilisce che il Governo può definire il matrimonio in qualsiasi modo ritenga idoneo. Come ha scritto il giudice Roberts esprimendo in modo pungente il suo dissenso,

“la Corte invalida le leggi matrimoniali di più della metà degli Stati e ordina la trasformazione di un'istituzione sociale che ha rappresentato la base della società umana per millenni, per gli abitanti del Kalahari e gli Han cinesi, per i cartaginesi e gli aztechi.Chi pensiamo di essere?”

E cosa ci aspetta? Chi può dirlo? Roberts chiede cosa impedisce di ridefinire il matrimonio ancora una volta per includere molteplici sposi.

“Se non avere la possibilità di sposarsi 'serve a mancare di rispetto e a subordinare' le coppie gay e lesbiche, perché la stessa 'imposizione di questa impossibilità' non servirebbe a mancare di rispetto e a subordinare le persone che trovano la realizzazione nelle relazioni poliamore?”

C'è una cospirazione segreta per usare il matrimonio dello stesso sesso come un cuneo per legalizzare il poliamore? È poco probabile, ma come nota Roberts non c'è niente di stabilito che possa fermarlo.

  • 1
  • 2
Tags:
poliamoririvoluzione sessuale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni