Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Santi Andrea Kim, Paolo Ghong e 101 compagni
home iconNews
line break icon

Perché la Caritas si occupa del clima?

© geralt

Alfa y Omega - pubblicato il 24/06/15

Domande frequenti sui cambiamenti climatici

Le persone più povere del mondo sono le più colpite dai fenomeni climatici estremi. I tifoni e le inondazioni distruggono intere comunità, provocando danni a case e proprietà. La siccità, le precipitazioni irregolari o le stagioni imprevedibili portano a raccolti inferiori, o a non averne alcuno, lasciando milioni di persone a combattere con la fame.

Il Gruppo Intergovernativo di Esperti sui Cambiamenti Climatici (IPCC) stima che i cambiamenti climatici faranno aumentare in modo significativo e intensificheranno i fenomeni climatici estremi, mettendo le persone più vulnerabili in situazioni di maggior rischio.

Cosa sono i cambiamenti climatici, e cosa si vuol dire con l’espressione “energia sostenibile”?

I cambiamenti climatici si riferiscono ai cambiamenti nel clima mondiale, al di là di quello che ci si potrebbe aspettare a causa delle variazioni naturali del clima. La Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici definisce i cambiamenti climatici un cambiamento nel clima attribuito in modo diretto o indiretto all’attività umana, che altera la composizione dell’atmosfera mondiale e si unisce alla variabilità naturale del clima osservata paragonando i fenomeni meteorologici per certi periodi di tempo.

L’energia sostenibile è l’energia che non danneggia l’ambiente o il clima locale e non impedisce che le generazioni future possano soddisfare le proprie necessità energetiche. L’energia sostenibile deve anche essere accessibile, sicura e affidabile per tutti.

Cosa chiede la Caritas?

La Caritas chiede ai Governi di difendere le persone più vulnerabili dal pericolo del clima estremo e di finanziare la transizione dall’utilizzo di combustibili fossili contaminanti all’energia sostenibile.

La Caritas invita anche tutti gli uomini di buona volontà a prendere misure e a vivere in modo da non aggravare il problema climatico per i poveri del mondo. Facendo questo stiamo dimostrando ai politici quanto ci sta a cuore la questione e che speriamo che facciano fronte alle cause dei cambiamenti climatici e appoggino delle soluzioni al problema.

Cosa provocano i cambiamenti climatici? Cos’hanno a che vedere con l’energia?

L’attività umana contribuisce molto ai cambiamenti climatici. Il sistema mondiale di energia – l’elettricità e il trasporto – contribuisce in grande misura alla questione.

Le emissioni derivate dal consumo di energia potrebbero raddoppiare nel 2030 se la nostra richiesta attuale di energia rimarrà invariata, così come aumenta troppo la domanda dei Paesi che si stanno industrializzando.

Cosa si deve fare?

Per ottenere le riduzioni necessarie delle emissioni e combattere i cambiamenti climatici, dobbiamo cambiare rotta urgentemente e smettere di usare combustibili fossili contaminanti, preferendo le fonti di energia più sostenibili, come quella eolica, quella solare, quella geotermica e quella idrica. Dobbiamo anche far sì che il nostro utilizzo dell’energia sia più efficiente.

Il nostro sistema energetico attuale, inoltre, non rifornisce tutto il mondo. Investire nell’energia sostenibile è fondamentale, non solo per lottare contro i cambiamenti climatici, ma anche per far sì che tutti possano illuminare case, scuole e ospedali, e perché possano produrre cibo e gestire imprese.

I cambiamenti climatici sono un problema a lungo termine che richiede soluzioni a lungo termine. Abbiamo bisogno di leader che possano mettere le necessità dei nostri fratelli e delle nostre sorelle vulnerabili – quelli che subiscono la parte peggiore dei cambiamenti climatici – al centro delle decisioni prese.

Quali sono i legami con la nostra fede?

Il mondo è un dono di Dio, e il suo futuro è intimamente legato alla nostra vita e alle nostre opzioni. I cambiamenti climatici minacciano non solo il mondo naturale, ma anche la vita e l’ambiente di vita di tutti, soprattutto nelle comunità più povere.

La nostra fede ci chiama a vivere con semplicità, in modo sostenibile e in solidarietà con i poveri. Dobbiamo quindi fare la nostra parte per combattere i cambiamenti climatici come azione fondamentale ed espressione della nostra fede.

Come si può fare la differenza?

Anche se ogni cambiamento che compiamo può sembrare piccolo in sé, tutto si somma. È un segno del fatto che vogliamo un cambiamento molto più grande, e le nostre azioni possono esortare altri a partecipare. Impegnandoci a vivere in modo più sostenibile, possiamo dimostrare il nostro sostegno alle persone che vivono in povertà.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
ambiente

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni