Aleteia

I ladri hanno rubato 351 ostie, ma Dio ha voluto mostrare il suo potere

Jeffrey Bruno
Condividi
Commenta

Questo è solo uno degli oltre 130 miracoli eucaristici documentati nel mondo

Scrisse un libro con dettagli preziosi sul miracolo, intitolato Uno Scienziato Adora. Nel 1914 dichiarò che “la farina di grano è il miglior brodo di coltura della coltivazione di microorganismi, parassiti animali e vegetali, e fermentazione lattea. Le particole di Siena sono in perfetto stato di conservazione, contro le leggi fisiche e chimiche, nonostante le condizioni del tutto sfavorevoli in cui sono state trovate e conservate. Un fenomeno del tutto anormale: le leggi della natura si sono invertite. Il vetro in cui sono state trovate aveva della muffa, mentre la farina si è rivelata più refrattaria del cristallo”. Nel 1922 sono state compiute nuove analisi, in occasione del trasferimento delle ostie in un cilindro di cristallo di roccia puro, alla presenza del cardinale Giovanni Tacci e degli arcivescovi di Siena, Montepulciano, Foligno e Grosseto. I risultati sono gli stessi. Nuove analisi sono state effettuate nel 1950 e nel 1951.

Il 5 agosto 1951, cinque giorni prima della festa del miracolo, il tabernacolo è stato oggetto di un nuovo attentato, questa volta con un obiettivo ben definito: distruggere le ostie conservate in modo soprannaturale.

I profanatori hanno sottratto il reliquiario d'oro e hanno sparso le particole del miracolo sul pavimento della cappella. Ad ogni modo, non c'è stato danno, e meno di un anno dopo le ostie sono state esposte nuovamente in un reliquiario speciale, dove oggi possono essere adorate.

Durante una visita pastorale a Siena, il 14 settembre 1980, Giovanni Paolo II ha detto davanti alle ostie prodigiose: “È la Presenza!”

Le particole miracolose rimangono nella cappella Piccolomini nei mesi estivi e nella cappella Martinozzi in quelli invernali.

I cittadini di Siena compiono numerosi atti in onore delle Sante Ostie. Tra questi, l'omaggio delle contrade e l'ossequio dei bambini che fanno la Prima Comunione, la processione solenne nella festa del Corpus Domini, il settenario eucaristico di fine settembre e l'adorazione eucaristica del 17 di ogni mese, in ricordo del recupero avvenuto il 17 agosto 1730.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Condividi
Commenta
Questa storia ha come tag:
eucarestiamiracolo
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni