Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 25 Giugno |
San Giovanni Battista
home iconChiesa
line break icon

Una traumatica esperienza di papa Francesco nell’infanzia, chiave della “cultura dell’incontro”

Copyright © HANDOUT

Le pape François alors archevêque de Buenos Aires

Portaluz - pubblicato il 19/06/15

“È un'ansia che mi porto dentro fin da bambino”, ha confidato il pontefice

Quando ha visitato il Cile nell'aprile scorso, il sacerdote e noto mariologo brasiliano Alexandre Awi non si è limitato a condividere le sue preziose riflessioni sul pontificato di papa Francesco nell'intervista che ha concesso a Portaluz, ma ha confidato anche un'inedita e toccante esperienza del papa, che pubblichiamo perché dà “umanità” alla persona del Santo Padre e svela la ricchezza spirituale che fin dall'infanzia ha forgiato l'anima di colui che oggi è il Vicario di Cristo.

Awi ha raccontato che non appena era finita la Giornata Mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro del 2013, nella quale era stato traduttore e segretario del pontefice, ha scritto per una rivista salesiana del Brasile un articolo sulla “cultura dell'incontro”, commentando la ricchezza pastorale e spirituale che a suo avviso il papa offre al mondo con questa proposta.

Già nel documento di Aparecida e molto prima il Vicario di Cristo si era riferito alla questione, tema fondamentale delle catechesi del suo pontificato. Quello che tuttavia Awi ignorava è che l'anelito a una “cultura dell'incontro” era profondamente radicato nelle esperienze che Jorge Mario Bergoglio, oggi papa Francesco, ha vissuto da bambino.

È stato lo stesso pontefice a rivelarlo a padre Alexandre in una lettera in cui lo ringraziava per l'articolo:

“Grazie per l'articolo sulla cultura dell'incontro. Credo di doverle raccontare qualcosa su questa espressione. Quando è stata restaurata la facciata della cattedrale di Buenos Aires, si è scelto di copiare quella della Madeleine di Parigi (che non c'entra niente con lo stile barocco del tempio), e visto che era il momento della riorganizzazione nazionale e si cercava l'unità della Nazione, si è deciso di scolpire sul frontespizio la scena dell'incontro di Giuseppe con i suoi fratelli. Questa immagine mi ha colpito molto, credo in parte per la mia storia familiare e in gran parte per la Grazia di Dio.

Nella mia famiglia c'è stata una lunga storia di contrasti. Zii, cugini, in lite e separati. Quando si commentava qualcuno di questi casi o si preannunciava qualche scontro, da bambino piangevo molto, di nascosto, e a volte offrivo qualche sacrificio o qualche penitenza perché non si verificassero queste cose. Mi dispiacevo molto. Grazie a Dio, in casa papà, mamma e noi cinque fratelli vivevamo in pace.

Credo che questa storia mi abbia colpito molto e abbia creato nel mio cuore la voglia di far sì che la gente non si scontri, che resti unita. E se litiga che poi faccia la pace.

Rileggo ciò che ho scritto e mi vergogno un po', ma credo che in questa storia ci sia come un germe che con gli anni e in modo concettuale ho chiamato 'cultura dell'incontro'. È un'ansia che mi porto dentro fin da bambino”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
papa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni