Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
Santa Giuliana da Norwich
home iconChiesa
line break icon

Quando inizia e quando finisce la consacrazione nella Messa?

© Iglesia en Valladolid

Padre Henry Vargas Holguín - Aleteia - pubblicato il 15/06/15

Non è solo il momento in cui il sacerdote dice: “... perché diventino il corpo e il sangue di Cristo”

La consacrazione non è solo il momento in cui il sacerdote dice “… perché diventino il corpo e il sangue di Cristo”, ma include le parole pronunciate da Gesù nell'ultima cena e che il sacerdote ripete: “Prendete e mangiate…”, “Prendete e bevete…”. Pronunciando queste parole, il pane e il vino si trasformano nel corpo e nel sangue di Cristo.

È per questo che al termine della consacrazione il sacerdote dice: “Mistero della fede”. E il popolo risponde: “Annunciamo la tua morte, Signore, proclamiamo la tua resurrezione, nell'attesa della tua venuta”. L'elevazione fa parte della consacrazione.

In alcuni luoghi in quel momento della Messa si fanno suonare delle campanelle. Ciò avveniva soprattutto nella Messa preconciliare, celebrata in latino. La loro funzione era quella di richiamare l'attenzione dei fedeli sul momento più sublime della Messa perché la gente non lo capiva o non lo conosceva.

“La natura delle parti 'presidenziali' esige che esse siano proferite a voce alta e chiara e che siano ascoltate da tutti con attenzione. Perciò, mentre il sacerdote le dice, non si devono sovrapporre altre orazioni o canti, e l’organo e altri strumenti musicali devono tacere” (Ordinamento Generale del Messale Romano, n. 32). Nessuno deve sottrarre attenzione a quelle parole sublimi.

La Preghiera Eucaristica, della quale la consacrazione costituisce il cuore e l'essenza, è considerata la preghiera presidenziale principale (cfr. Ordinamento Generale del Messale Romano, n. 30). Le parole della consacrazione vengono inoltre pronunciate dal sacerdote in Persona Christi.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
liturgia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni