Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconStile di vita
line break icon

7 abitudini di chi confida fermamente in Dio

© djgis/SHUTTERSTOCK

Pildorasdefe.net - pubblicato il 15/06/15

Prenderò come esempio la storia pubblicata nella biografia della famosa Madre Angelica del canale cattolico EWTN. Un giorno bussò alla sua porta un impiegato della compagnia satellitare chiedendo il pagamento di 600 dollari. Se non avesse pagato avrebbe dovuto restituire l'antenna parabolica, e questo avrebbe distrutto i progetti della nuova emittente. Madre Angelica corse in cappella a pregare, e all'improvviso uno sconosciuto si offrì di donare 600 dollari. La sua preghiera non ha avuto una risposta rapida per il suo interesse personale per il canale o perché era una cosa che lei voleva davvero, ma perché ha saputo distinguere correttamente il progetto di Dio che voleva che avviasse una nuova realtà televisiva.

5. LIMITANO LE DISTRAZIONI
Tra tutte le storie straordinarie contenute nel libro God's Smuggler (Il contrabbandiere di Dio), una delle parti che mi hanno più colpito è l'epilogo, in cui l'autore parla di come il lavoro di fratello Andrew continui nel XXI secolo:

“Non prenderò neanche in considerazione una di quelle mostruosità di chiamate in attesa, che interrompono una conversazione telefonica per annunciarne un'altra”. La tecnologia, diceva Andrew, ci rende troppo accessibili alle richieste del momento. “La nostra priorità numero uno dovrebbe essere ascoltare con pazienza e in silenzio la voce di Dio”.

“Troppo accessibili alle richieste del momento”. Questa frase mi ha risuonato dal momento in cui l'ho letta. Amo la tecnologia, ma questa comporta la grande tentazione di sentire un aumento nell'urgenza della nostra vita: Ho bisogno di rispondere a quell'e-mail! Rispondere a quel commento su Facebook! Ritwittare quel tweet! Leggere quel messaggio diretto! Ascoltare quel messaggio vocale! Nell'era della connessione, siamo costantemente bombardati da richieste che richiedono – o sembrano richiedere – la nostra attenzione costante. I periodi di silenzio in cui possiamo coltivare la tranquillità interiore e aspettare i sussurri dello Spirito Santo nella nostra vita sono sempre più rari.

Una delle cose che tutte queste persone condividono è la scarsa pressione per tutte queste false urgenze. È difficile immaginare che padre Ciszeck dia i suoi punti di vista su Dio che condivide nel suo libro He Leadeth Me (Egli mi guida) mentre il suo iPhone vibra ogni pochi minuti, o fratello Yun che osserva la sottile bellezza del progetto di Dio in mezzo a una persecuzione mentre tiene il suo Twitter aggiornato minuto per minuto.

6. SOTTOPONGONO IL LORO DISCERNIMENTO SPIRITUALE AD ALTRI
Le persone che osservano costantemente il modo in cui Dio opera nelle loro vite, notano che spesso Egli parla attraverso compagni di fede, membri della famiglia e del clero. Se essi discernono che Dio li sta chiamando a qualcosa, soprattutto se si tratta di qualcosa di grande, chiedono ad altri cristiani di loro fiducia di pregare per la questione per vedere se anche loro discernono la stessa chiamata del Signore. E quando altri li avvertono di non seguire certe vie – soprattutto se si tratta del loro coniuge, del confessore o del direttore spirituale –, prendono questi consigli molto sul serio.

7. OFFRONO UN'OBBEDIENZA COMPLETA E INCONDIZIONATA AL SIGNORE
Uno dei miei passi preferiti del libro God's Smuggler è quello in cui fratello Andrew riceve la visita di un uomo di nome Karl de Graaf, che faceva parte di un gruppo di preghiera in cui le persone pregavano per molto tempo, ma soprattutto ascoltavano in silenzio.

“Mi sono avvicinato al vestibolo e lì c'era Karl de Graaf. “Ciao”, dissi sorpreso.
“Ciao, Andy. Sai guidare?”
“Guidare?”
“Un'automobile”
“No”, dissi. “Non lo so fare”
“Ieri durante la preghiera abbiamo ricevuto una parola del Signore su di te. È importante che impari a guidare”.
“Per quale motivo?”, chiesi. “Sicuramente non avrò mai una macchina mia”
“Andrew”, disse il signor de Graaf pazientemente, come se si rivolgesse a qualcuno con difficoltà di apprendimento, “non sto argomentando sulla logica del caso, ti sto solo trasmettendo il messaggio”.

Malgrado l'indecisione iniziale, fratello Andrew riuscì a distinguere la chiamata del Signore in quel messaggio, e imparò a guidare. Sembrava una completa perdita di tempo, uno spreco illogico delle sue risorse, ma obbedì alla chiamata del Signore. Dopo aver preso la patente, saper guidare risultò fondamentale per il futuro della sua missione, che portò la parola del Vangelo a migliaia di persone nel blocco comunista europeo.

Mi piace pensare alla risposta che il signor de Graaf diede a fratello Andrew quando questi lo interrogò sul significato dello strano messaggio del Signore: “Questa è l'emozione dell'obbedienza”, gli disse, “scoprire dopo qual era il progetto nella mente di Dio”.

Ovviamente non possiamo accostarci di più a Dio imitando le azioni di altri, ma possiamo trovare esempi come questi che ci aiutino a riflettere sul nostro progresso spirituale. Spero che vi siano serviti come sono serviti a me.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
fede

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni