Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Agosto |
Sant'Alfonso Maria de' Liguori
home iconStorie
line break icon

Come difendersi dal demonio?

@DR

Editrice Cléofas - pubblicato il 11/06/15

3 intercessori necessari: lo Spirito Santo, il nome di Gesù e Maria Santissima

A proposito della Vergine Maria, conviene tener presente un aspetto non secondario. Se tutto è stato creato in vista di Cristo, perché nel progetto di Dio c’era l’incarnazione del Verbo (forse come Trionfatore e non come Salvatore che dovesse soffrire, ma anche come Trionfatore e centro della creazione), il secondo essere pensato da Dio dopo il primo, che è l’incarnazione del Verbo, non poteva essere altri che quello in cui il Verbo di Dio, la seconda persona della Santissima Trinità, si sarebbe incarnato.

Dal momento in cui, dopo il peccato di Adamo, l’incarnazione di Cristo ha assunto questa fisionomia particolare, per cui Gesù è venuto come Salvatore e Redentore, anche Maria, sua madre, è stata associata a questo, restando esente dal peccato originale in vista dei meriti di Cristo.

Visto che Maria è anche una creatura umana, che fa parte della stirpe di Adamo, sarebbe stata soggetta al peccato originale se non ne fosse stata preventivamente esentata in vista della redenzione di Cristo.

Maria non è solo la madre del Redentore, ma anche collaboratrice alla sua opera redentrice. Non è per caso che l’Immacolata viene rappresentata da pittori e scultori nell’atto di schiacciare la testa del serpente, immagine del demonio. A maggior ragione, si tratta di un intercessore potente.

Seguendo l’ordine celeste, sono sicuramente preziosi intercessori gli arcangeli e gli angeli, che intervengono sempre con le loro legioni nella lotta contro il maligno. In ragione di ciò, basta pensare al libro dell’Apocalisse, in cui si riferisce una battaglia in cielo: Michele e i suoi angeli contro Satana e i suoi angeli ribelli, sconfitti dall’arcangelo e precipitati all’inferno.

“Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme con i suoi angeli, ma non prevalsero e non ci fu più posto per essi in cielo. Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli” (Ap 12,7-9).

È questo il motivo per il quale in genere si invoca l’arcangelo Michele in qualità di capo delle fila angeliche. Accanto a lui, invoco sempre anche gli angeli custodi di tutti i presenti, tra i quali non manca mai San Gabriele arcangelo, che è il mio santo patrono.

Si parla spesso di San Benedetto come del patrono degli esorcisti, quando in realtà non è provato storicamente che papa Onorio III lo avesse nominato tale. Dal momento in cui non c’è un patrono ufficiale, tuttavia, lo invochiamo, perché era sicuramente molto forte nella lotta contro il demonio.

San Benedetto era monaco, forse sacerdote, e sicuramente non era esorcista; la ragione di questa identificazione è che è stato un grande santo e ha dimostrato grande forza contro il demonio, visto che lo espelleva spesso. La sua medaglia ha una notevole efficacia, contenendo molte frasi contro il maligno.

Quanto ai santi, ogni esorcista invoca quelli dei quali è più devoto o è più devota la persona che viene esorcizzata.

Per capire meglio, ecco un esempio pratico: il mio caro collega decano degli esorcisti italiani che esercita il ministero da 46 anni, padre Cipriano de Meo, vice-postulatore della causa di beatificazione di un frate cappuccino, padre Matteo, è molto devoto a lui, e quando lo invoca ottiene grande efficacia, mentre quando lo invoco io non accade lo stesso, perché non ho la stessa devozione che ha padre Cipriano.

Si può quindi dire che non esistono santi che hanno una forza speciale contro il demonio. Sicuramente, in quanto tali, tutti i santi la possiedono, ma noi invochiamo quelli ai quali siamo più devoti.

  • 1
  • 2
Tags:
diavolo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni