Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 06 Dicembre |
San Nicola di Myra (o di Bari)
Aleteia logo
News
separateurCreated with Sketch.

La giornalista Vivio: la fede mi ha aiutato ad accettare la mia identità sessuale

© Public Domain

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 10/06/15

«Oggi resta la mia inclinazione maschile ma riesco a conviverci»

Il sito blaze.com, citato da Il Sussidiario.net (9 giugno) racconta la storia di una loro giornalista, LaVern Vivio, 52 anni, che ha deciso di intervenire sulla controversia dei cambiamenti di sesso. Per gran parte della sua adolescenza, ha raccontato, si è sentita più ragazzo che ragazza, ma nel corso degli anni la sua fede cristiana l'ha aiutata ad accettare la sua identità. 

"PENSAVO AD UN ERRORE DI DIO"
Sin da ragazza LaVern voleva passare le sue giornate con i ragazzi e poi con gli uomini. Temendo l'arrivo della pubertà e il suo diventare donna completa, pensava «che Dio avesse fatto confusione con me e dicevo a mia madre che non volevo diventare donna». Ma col tempo ha imparato ad accettare il dato di fatto che era una donna e niente altro. Si è regolarmente sposata, ha avuto dei figli, formando così una famiglia. E sopratutto dice, senza remore, di non aver paura delle sue inclinazioni maschili. 

"ESSERE AMATI PER QUELLI CHE SIAMO"
Non è stato facile, ha detto ancora, ma il suo caso vuole essere di esempio a tutti coloro che si trovano nella sua situazione e che decidono di cambiare sesso: «Neghiamo ai nostri figli il viaggio che devono fare per arrivare a una autentica maturità», il suo monito per chi decide, non come lei, di rivolgersi ai chirurghi e sfruttare il bisturi per provare a trasformare fisicamente anche la propria inclinazione sessuale. «Siamo imperfetti ma siamo anche perfetti e non si avvicina la gente a Cristo se non amandoli per quello che sono. Bisogna essere onesti, guardando indietro nella vita e al suo percorso si capisce cosa Cristo ha voluto per noi».

IL TRAVAGLIO DI JENNER
La sua confessione segue quella di William Bruce Jenner, diventato Caitlyn Jenner, già noto per essere il padre della starlette americana Kim Kardashian, oltre che atleta ed attore. Caitlyn, diversamente da LaVern Vivio, ha annunciato su Twitter la fine del suo travaglio interiore e cioè del lungo percorso di transizione con il bisturi dal sesso maschile a quello femminile: «Benvenuta al mondo Caitlyn, non vedevo l'ora di conoscermi/ti: dopo una dura battaglia affermo la vera me» (La Repubblica, 5 giugno).

Tags:
transessualetransessualismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni