Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 27 Febbraio |
Religiosa e Fondatrice
home iconNews
line break icon

Putin-Papa Francesco: nuovo, prossimo incontro in Vaticano?

Foto AP/RIA Novosti, Alexei Nikolsky

Giuseppe Rusconi - Rossoporpora - pubblicato il 04/06/15

Il leader russo sarà in Italia il 10 giugno per Expo. Una occasione per parlare col Santo Padre?

Il 10 giugno Vladimir Putin incontrerà a Milano Matteo Renzi, in occasione della ‘Giornata russa’ nell’ambito dell’Expo. Suo grande desiderio però sarebbe poter rivedere, a ridosso dell’appuntamento italiano, anche papa Francesco, naturalmente in Vaticano. E’ quanto si apprende da fonti solitamente bene informate, che danno conto di segnali precisi in tal senso.

Il desiderio di Putin è ben comprensibile. Tra i motivi principali che lo originano la necessità di sfuggire all’isolamento in cui da mesi vogliono confinarlo diversi Paesi occidentali, interessati per ragioni politiche ed economiche a un indebolimento del presidente russo. E massmediaticamente a evidenziarne un’immagine da zar, spietato verso i dissidenti e intollerante verso i cosiddetti nuovi diritti civili (perciò, ça va sans dire, naturalmente ‘omofobo’).

L’irrisolta questione ucraina continua, a dispetto degli accordi di Minsk, a mietere vittime da una parte e dall’altra: è un conflitto tra fratelli che il Papa ha giustamente denunciato nell’udienza generale del 4 febbraio scorso. L’arcivescovo maggiore della Chiesa ucraina greco-cattolica, Svjatoslav Shevchuk, lancia ricorrenti appelli a Roma perché intervenga con decisione contro quella che ritiene “l’invasione russa” del Paese. La settimana scorsa il ministro degli esteri Pavel Klimkin ha incontrato a Roma lo stesso Shevchuk e ha di nuovo invitato il Papa a visitare l’Ucraina. Ma per il momento non se parla, anche perché l’agenda di Francesco è già carica di appuntamenti importanti: tuttavia può darsi che il Segretario di Stato cardinale Parolin possa recarsi in tempi non lontani, dopo Minsk, anche a Kiev, sempre con l’intenzione di tessere la tela fragilissima di una vera tregua e di un’auspicabile pace in quello scacchiere.

Ancora recentemente (il 5 maggio) il patriarca ortodosso Kirill ha rilevato che “papa Francesco e il Segretario di Stato hanno adottato una posizione apprezzabile sulla questione ucraina, evitando pronunciamenti unilaterali e chiedendo la fine della guerra fratricida”. Jorge Mario Bergoglio rassicura poi gli ortodossi russi per il suo atteggiamento contro “il proselitismo”, tradizionale spina nel fianco dei rapporti Roma-Mosca.

MEDIO ORIENTE E 'VALORI NON NEGOZIABILI'
Tra la Russia e il Vaticano permangono poi interessi oggettivamente convergenti nella questione mediorientale: ambedue puntano a una soluzione negoziata dei diversi conflitti regionali, in modo da dare una minima stabilità all’area così da riuscire a mantenere in essa una presenza cristiana, purtroppo ormai molto ridotta (salvo che in Libano). Per la Russia poi occorre evitare che l’Isis riesca a mettere in pericolo le frontiere nazionali e che si crei in qualche modo una convergenza tra Turchia e fondamentalismo islamico in grado di destabilizzare alcune parti del Paese e rendere problematico l’accesso russo al Mediterraneo.

Altra assonanza c’è tra Russia e Vaticano sul tema dei ‘valori non negoziabili’, da difendere e promuovere in sede internazionale. La valutazione espressa dal cardinale Parolin a proposito del referendum irlandese pro- ‘matrimonio gay’ (“anche una sconfitta per l’umanità”) non lascia dubbi sull’atteggiamento in materia della Santa sede, a dispetto degli alti lai levatisi da settori ‘progressisti’ o da questo o quel vescovo irlandese o tedesco.

PUTIN, LA CINA, IL VATICANO
C’è un altro motivo che renderebbe interessante il possibile nuovo incontro a breve tra Francesco e Putin. Si sa del grande interesse della Santa Sede a una ‘normalizzazione’ dei rapporti con il gigante cinese. E si sa che, respinto come ‘indesiderato’ da buona parte delle potenze occidentali (di cui si fanno diligente eco molti grandi mass-media naturalmente ‘progressisti’), Putin coltiva sempre più i rapporti con le Potenze asiatiche, tra le quali primeggia proprio la Cina. Il cui presidente Xi Jinping, a Mosca per le celebrazioni  l’8 maggio del settantesimo della vittoria sul nazismo, ha addirittura pubblicamente lodato la Chiesa ortodossa russa per aver contribuito in modo rilevante alla guerra unitaria contro il nazismo. Si può legittimamente pensare che Putin possa dunque diventare un alleato importante anche per la ‘costruzione’ di rapporti diplomatici fruttuosi tra Vaticano e Cina.

KOCH, BELGRADO, MOSCA
Infine, nell’ambito dei rapporti tra cattolici e ortodossi russi, va ricordata la recente visita del cardinale Kurt Koch a Belgrado, sede di un Patriarcato da sempre vicino a quello di Mosca, in nome della ‘fratellanza slava’. Il presidente del Pontificio Consiglio per l’Unità dei Cristiani ha incontrato per l’occasione sia il patriarca  Ireneo che il presidente della Repubblica Tomislav Nikolic: in ambedue le occasioni si è prospettata una visita del Papa in Serbia. Forse propedeutica all’agognato incontro tra Francesco e Kirill? 

QUI L'ORIGINALE

Tags:
papa francescovladimir putin
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
4
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
5
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
6
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni