Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

San Pio e San Leopoldo Mandic: ostensione in Vaticano per il Giubileo della Misericordia

© Public Domain
Condividi

I corpi dei due santi cappuccini saranno visibili nella basilica di San Pietro probabilmente a partire il 10 febbraio 2016

Sarà probabilmente uno degli eventi più partecipati del prossimo Anno Santo della Misericordia l'ostensione dei corpi di padre Pio e dell'altro santo cappuccino Leopoldo Mandic, decisa da Papa Francesco per sottolineare l'importanza del ministero del confessore (Huffington Post, 3 giugno).

L'INIZIO DELL'OSTENSIONE IN SAN PIETRO
I due religiosi cappuccini, infatti, avevano file interminabili di fedeli davanti ai loro confessionali, ma certamente saranno di molto superiori, davvero chilometriche, quelle per entrare in San Pietro dal 10 febbraio prossimo, mercoledì delle ceneri, data d'inizio dell'ostensione. «L’ostensione del corpo di San Pio al Vaticano è un’ipotesi di lavoro — spiegano da San Giovanni Rotondo — come specificato già dopo le prime indiscrezioni da padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa vaticana. Ed essendo un’ipotesi di lavoro i contorni non sono ancora definiti» (Corriere della Sera 3 giugno).

LA PRIMA OSTENSIONE DI SAN PIO
Per il Santo del Gargano la prima ostensione del corpo risale al periodo 24 aprile 2008-23 settembre 2009. Successivamente, visto il successo ottenuto nelle visite dei fedeli — circa 9,8 milioni nei 17 mesi — si decise di esporre il corpo del Santo in maniera definitiva a partire dal 1° giugno 2013.

LA CANONIZZAZIONE E IL MIRACOLO
Padre Pio è Santo dal 2002. La beatificazione risale al 2 maggio 1999 mentre la canonizzazione è del 16 giugno 2002. Nell’intervallo di tempo di 3 anni si è individuato il miracolo che lo ha reso santo: il piccolo Matteo Colella, affetto da una meningite fulminante, guarito inspiegabilmente. 

GUARIGIONE INSPIEGABILE
Sarà lo stesso ragazzo, uscito dal coma, a riconoscere l’intercessione di padre Pio in seguito a una visione del frate avvenuta nel letto d’ospedale. I medici non sanno dare una risposta all’accaduto e così la consulta medica della Congregazione per le Cause dei Santi ne riconosce l’inspiegabilità scientifica. Un anno dopo, il 20 dicembre 2001, il miracolo viene promulgato e il 16 giugno 2002 papa Giovanni Paolo II proclama Padre Pio Santo in piazza San Pietro.

I MIRACOLI DI SAN LEOPOLDO
San Leopoldo Mandic è un famoso cappuccino confessore morto nel 1942 a Padova. Numerose e ben documentate le apparizioni che hanno rafforzato la sua fama di santo e la convinzione che, per sua intercessione, si ottengono grazie e miracoli (Il Mattino di Padova, 3 giugno).

MIGLIAIA DI EX VOTO AL SANTUARIO
Per questo – proprio come accade a San Giovanni Rotondo – anche alla chiesa dei cappuccini di Padova si registra un flusso ininterrotto di pellegrini che invocano grazie e conversione. E nel corso degli anni, si sono accumulate migliaia di ex voto relativi a guarigioni prodigiose e inspiegabili. Papa Paolo VI lo proclamò beato il 2 maggio 1976 e Giovanni Paolo II lo dichiarò santo il 16 ottobre 1983.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni