Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Perché i cattolici confessano i propri peccati a un sacerdote e non direttamente a Dio?

Fr-Lawrence-Lew-OP-CC
Condividi

Dio sa cosa provo. Non è sufficiente?

Perché i cattolici confessano i propri peccati a un sacerdote anziché direttamente a Dio?

La risposta immediata sarebbe perché è il modo in cui Dio vuole che lo facciamo. In Giacomo 5,16, Dio, attraverso la Sacra Scrittura, ci dice: “Confessate perciò i vostri peccati gli uni agli altri”. La Scrittura non dice di confessare i propri peccati direttamente a Dio, ma a un altro.

In Matteo 9,16, Gesù ci dice che gli è stata data autorità sulla terra per perdonare i peccati, e al versetto 8 ci viene detto che questa autorità è stata data agli “uomini”, al plurale.

In Giovanni 20,21-23, qual è la prima cosa che Gesù dice ai suoi discepoli riuniti la sera della sua resurrezione? “Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi”. Come è stato inviato dal Padre Gesù? In Matteo 9 abbiamo visto che il Padre ha inviato Gesù con autorità sulla terra per perdonare i peccati. Gesù invia i suoi discepoli come il Padre ha inviato Lui, quindi con quale autorità Gesù ha inviato i suoi discepoli? Con l’autorità sulla terra di perdonare i peccati. E solo nel caso in cui non lo capissero, prosegue in Giovanni 20,22-23: “Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi”.

Perché Gesù avrebbe dato ai suoi discepoli il potere di perdonare o non rimettere i peccati se non avesse pensato che le persone si sarebbero confessate con loro? E come avrebbero potuto perdonare o non rimettere i peccati se nessuno avesse confessato loro i propri peccati?

La Bibbia ci dice di confessare i nostri peccati gli uni agli altri. Ci dice anche che Dio ha dato autorità agli uomini sulla terra di perdonare i peccati. Gesù manda i suoi discepoli con autorità sulla terra di perdonare i peccati.

Quando i cattolici confessano i propri peccati a un sacerdote, stanno semplicemente seguendo il progetto stabilito da Gesù. Egli perdona i peccati attraverso un sacerdote. È il potere di Dio, ma egli lo realizza attraverso il ministero del sacerdote.

John Martignoni è un apologeta cattolico e studioso della Bibbia. È fondatore e presidente della Bible Christian Society, dove si può trovare una gran quantità di materiale apologetico – CD, mp3 da scaricare, e-newsletter e altro – e ospite del programma di EWTN “Open Line”. È anche direttore dell’Ufficio per la Nuova Evangelizzazione della diocesi di Birmingham (Alabama, Stati Uniti).

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.