Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Agosto |
Sant'Alfonso Maria de' Liguori
home iconChiesa
line break icon

Mi starò confessando correttamente?

© The Photographer

Sito di p. Paulo Ricardo - pubblicato il 29/05/15

Ecco le condizioni minime per la validità del sacramento della confessione

Il Catechismo della Chiesa Cattolica, all'inizio del II capitolo, dedicato ai Sacramenti di Guarigione, insegna che “il Signore Gesù Cristo, medico delle nostre anime e dei nostri corpi, colui che ha rimesso i peccati al paralitico e gli ha reso la salute del corpo, ha voluto che la sua Chiesa continui, nella forza dello Spirito Santo, la sua opera di guarigione e di salvezza, anche presso le proprie membra. È lo scopo dei due sacramenti di guarigione: del sacramento della Penitenza e dell'Unzione degli infermi” (n. 1421).

Il sacramento della penitenza può avere anche altri nomi, come conversione, confessione, perdono e riconciliazione. Può essere definito Sacramento della Confessione “poiché l'accusa, la confessione dei peccati davanti al sacerdote è un elemento essenziale di questo sacramento. In un senso profondo esso è anche una 'confessione', riconoscimento e lode della santità di Dio e della sua misericordia verso l'uomo peccatore” (n. 1424).

Le condizioni minime per la validità del sacramento della confessione sono quindi il pentimento e la presenza di un sacerdote. Il Codice di Diritto Canonico, al canone 966, dice che per la valida assoluzione dei peccati si richiede che il ministro, oltre al potere dell'ordine, abbia la facoltà di esercitare questo potere a favore dei fedeli ai quali dà l'assoluzione.

Per l'integrità del sacramento è necessario che la persona manifesti verbalmente i suoi peccati gravi, citando anche le eventuali circostanze aggravanti, che ci sia il pentimento, manifestato in genere con l'atto di dolore, che riceva dal sacerdote un'opera soddisfacente o penitenza e che infine sia pronunciata la formula di assoluzione. È quello che dice il Codice di Diritto Canonico al canone 987, il cui orientamento risale al Concilio di Trento.

Dall'altro lato, per l'integrità del sacramento serve anche una disposizione del sacerdote, che deve essere aperto ad ascoltare la confessione e imporre un'opera soddisfacente, in base al canone 981: “A seconda della qualità e del numero dei peccati e tenuto conto della condizione del penitente, il confessore imponga salutari e opportune soddisfazioni; il penitente è tenuto all'obbligo di adempierle personalmente”. È quindi adeguato che il sacerdote prescriva un “rimedio”, una cosa che aiuti il penitente a uscire dalla “malattia” del peccato, esortandolo a praticare azioni personali e concrete per uscire dal vizio, per convertirsi davvero.

È lodevole ricordare che quanti si accostano al sacramento della Penitenza ottengono dalla misericordia divina il perdono dell'offesa fatta a Dio e allo stesso tempo sono riconciliati con la Chiesa che hanno ferito peccando, e che collabora alla loro conversione con carità, esempio e preghiere (Catechismo, n. 1423).

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
confessione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni