Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 24 Giugno |
San Giovanni Battista
home iconStile di vita
line break icon

Mamma, dobbiamo dargli da mangiare!

© Facebook

AWEBIC - pubblicato il 25/05/15

Un bimbo di 5 anni fa piangere un intero ristorante con un atto di solidarietà

Penso che Ava Faulk non avrebbe mai immaginato che portare suo figlio in un ristorante di waffles lo avrebbe fatto conoscere a livello mondiale.

Josiah Duncan è un bambino di cinque anni che negli ultimi giorni ha attirato su di sé l'attenzione della rete.

Insieme alla mamma stava mangiano alla Waffle House di Prattville (Stati Uniti) quando ha notato che un uomo con i vestiti sporchi stava fuori dal ristorante con un sacco in mano.

Josiah si è subito incuriosito e preoccupato.

“Che vuol dire?”, ha chiesto.

Ava ha risposto al figlio che l'uomo non aveva una casa, il che ha suscitato ancor di più l'interesse del bambino. Dopo aver capito che l'uomo era un senzatetto e che probabilmente nessun parente o amico si interessava a lui, Josiah si è arrabbiato scoprendo che l'uomo non aveva da mangiare.

“Mamma, dobbiamo dargli da mangiare”, ha detto.

La madre ha raccontato che è stata felice di poter appoggiare il figlio nell'aiutare una persona bisognosa. “Egli [il senzatetto] è entrato e si è seduto, ma nessuno è andato da lui. Allora Josiah è andato al suo tavolo e gli ha chiesto se aveva bisogno di un menù, perché nessuno riesce a fare un'ordinazione senza averne consultato uno”, ha riferito alla WSFA-TV.

Josiah e la madre hanno detto all'uomo che avrebbe potuto ordinare qualsiasi cosa, anche una buona porzione di pancetta. In quel momento, ha rivelato Ava, 11 persone erano ferme nel ristorante a guardare tutta la scena.

È stato però quando è arrivato il cibo che il bambino ha fatto piangere tutti.

La mamma ha rivelato che è stato un ultimo gesto di solidarietà che ha fatto venire le lacrime agli occhi a tutti i presenti. Quando è arrivato il cibo, Josiah ha infatti cantato una benedizione appassionata in mezzo al ristorante.

“Dio, nostro Padre… Dio, nostro Padre, ti ringraziamo… Ti ringraziamo, per le nostre tante benedizioni… per le nostre tante benedizioni. Amen, amen!”

“L'uomo ha pianto. Io ho pianto. Tutto il ristorante ha pianto”, ha raccontato Ava. Appena finito di mangiare, l'uomo ha lasciato il ristorante. Il suo destino è incerto, ma sicuramente non dimenticherà mai Josiah.

“Sarà sempre uno dei maggiori risultati come madre che potrò mai testimoniare”, ha concluso Ava.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
educazione cristianapovertà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni