Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 09 Marzo |
San Giovanni di Dio
home iconSpiritualità
line break icon

Preghiera da recitare quando si teme il futuro

Toni-Blay-CC

padre Carlos Padilla - pubblicato il 19/05/15

"Caro Gesù, dove mi porti? Ho paura..."

A volte mi sorprende un pensiero molto frequente. Un uomo sposato, con una famiglia felice, commentava: “A volte penso che dobbiamo godere il presente, rallegrarci di ciò che abbiamo, perché sicuramente arriveranno delle croci e le cose andranno male. Non ci può andare sempre così bene”.

Come se ci fosse una quota di disgrazie per ciascuno. Se la mia quota non è ancora piena e mi va tutto bene, in seguito mi andrà male. È curioso. È la paura che quello di cui godo oggi non duri per sempre.

Può accadere, è chiaro. Ci può succedere qualcosa. La malattia, la perdita. Sì, tutto può arrivare, ma ciò che richiama la mia attenzione è il pensiero negativo. Meglio vivere l’oggi, perché il domani sarà peggiore.

Diceva padre Josef Kentenich: “Nulla accade per caso, tutto proviene dalla bontà di Dio. Dio interviene nella vita, ma interviene per amore e per la sua bontà”.

La bontà della promessa di Dio, del suo progetto d’amore per me. Allora perché abbiamo tanta paura di ciò che può accaderci? Perché non ci siamo abbandonati. Perché ci fa paura abbandonarci e che ci succeda qualcosa di brutto. Perché il futuro con le sue incertezze ci sconcerta.

Una persona pregava:

“Caro Gesù, dove mi porti? Ho paura. Paura di perdere la sicurezza che ho, quella alla quale sono tanto aggrappata. Mi fa paura perdere le amicizie, perdere i legami. Mi fa paura affrontare nuove sfide, lasciando scoperti i pilastri ai quali mi appoggio da una vita. Quei pilastri che mi hanno dato tanta pace e tranquillità. So che vivere con la paura fa parte del cammino. Aiutami, Signore, a confidare di più”.

Abbiamo bisogno di confidare di più, di abbandonarci di più. Crediamo nella promessa di Dio sulla nostra vita? Confidiamo nel suo amore che si prende sempre cura di noi?

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
preghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Lucandrea Massaro
Blasfemia a Sanremo: “Perché mi percuoti?”
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
7
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni