Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Beata Savina Petrilli
home iconStile di vita
line break icon

Un padre affida con fede e humour sua figlia al futuro marito

Aleteia - pubblicato il 15/05/15

Philip, voglio raccontarti una storia,

e come tutte le belle storie inizia così…

C’era una volta un padre e, nel caso in cui tu non lo riesca a indovinare, ero io.

Questo padre aveva uno splendido bambino. Era molto felice.

Poi un giorno ha scoperto che sua moglie avrebbe avuto un altro figlio.

Allora ho pregato: “Signore, se questa è la Tua Volontà, fa che sia una bambina”. E così è stato.

Sono stato la prima persona a tenerla tra le braccia.

L’ho guardata e ho detto: “Signore, fa che assomigli a sua madre”. E così è stato.

Era affettuosa, generosa, buona e gentile.

Ma poi ho capito che mi stavano lasciando da parte.

E allora ho detto: “Signore, fa che sia come me”. E così è stato.

Sapeva guidare un camion e un trattore. Sapeva caricare il fieno e masticare tabacco.

Hai capito sì chi ti stai prendendo?

E allo stesso tempo era caparbia, emotiva e pratica.

E così ho detto: “Signore, basta. Fa che sia come TE”.

E così è stato.

Le ha donato il desiderio di servire gli altri. Lei ama le persone.

Ha dedicato la sua vita a fare l’infermiera. Ha riportato delle persone indietro dalla morte.

Ha tenuto per mano le persone fino al loro ultimo respiro.

Il Signore le ha dato un cuore per le missioni, e lei ha viaggiato in tutto il mondo.

Ha spinto canoe su fiumi in piena. Si è gettata a terra mentre intorno volavano i proiettili.

Per poter parlare alla gente di Gesù.

Ma mancava ancora qualcosa. E allora ho detto al Signore: “Rendila felice”.

E ha incontrato te.

Vedi quello sguardo? Non l’avevo mai visto finché non ti ha incontrato.

E sono grato per questo.

Oggi ti do la cosa migliore che ho da offrire.

E prima di farlo volevo solo che tu sapessi…

quanto Dio e io abbiamo lavorato sodo perché lei fosse pronta.

E allora Philip, mentre la offro a te non penso che ti dispiacerà se ti do un altro consiglio.

Dio ed io abbiamo lavorato sodo…

non combinare casini.

Tags:
matrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni