Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 14 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconStile di vita
line break icon

Fidanzamento ai tempi della cultura dello scarto

sorryitsover

Aleteia - pubblicato il 15/05/15

Un sito offre il servizio di porre fine al rapporto per voi

L'ex infermiera australiana Kristy Mazins ha creato il sito Sorry, It's Over (Scusa, ma è finita) per offrire un servizio piuttosto peculiare: mettere fine ai fidanzamenti mediante e-mail, sms, telefonate o perfino personalmente, a nome del partner che vuole uscire dalla relazione.

“Separarsi non è mai facile. Lasciaci allora fare il lavoro sporco al posto tuo”, annuncia il sito. 

Ecco un esempio di e-mail inviato dal sito in rappresentanza di una cliente al suo “futuro ex fidanzato”:

Salve, XXX.

Scrivo a nome di XXX. Anche se XXX tiene a te e ti rispetta, teme di affrontarti. XXX crede che il vostro rapporto sia giunto al termine.

È doloroso dire addio a qualcuno che non si vuole lasciar andare. È anche più difficile dimenticare qualcuno che ti ha dato così tante cose da ricordare. Ad ogni modo, XXX dice di non essere pronta per il matrimonio, i figli e tutte le responsabilità che ne derivano.

È venuta a mancare anche la chimica, e XXX pensa che non si possa forzare. È un momento difficile e cinque anni insieme hanno lasciato molti ricordi.

Speriamo che capisca e che riusciate a rimanere amici.

Cordialmente,

sorryitsover.com.au a nome di XXX

Questo tipo di messaggio inviato per e-mail costa 5,50 dollari australiani (neanche 4 euro). Una lettera inviata via posta costa 13,50 dollari australiani (9,5 euro), una telefonata 12 dollari australiani (8,5 euro) e l'invio di un “esperto nel termine di relazioni” in carne e ossa per dare la notizia costa 66 dollari australiani (poco più di 45 euro). 

Kristy Mazins, la padrona del sito, ha dichiarato: “Sono molto brava a mediare nelle relazioni tra le persone. È un dono. Penso che derivi dal lavoro di infermiera”.

L'ex operatrice sanitaria ritiene che la cosiddetta Generazione Y, formata da giovani fino a 30 anni cresciuti a contatto con le nuove tecnologie, “abbia una paura particolare del confronto”.

Reazioni

Il portale del quotidiano britannico Daily Mail ha pubblicato un articolo su questo sito australiano e ha lasciato la porta aperta ai commenti degli internauti. Eccone alcuni:

"Penso che sia meglio pagare che vedere una pazza che getta le mie cose dalla finestra e fa una scenata imbarazzante" (sgjh, Regno Unito)

"Assolutamente patetico. Perché oggi tutti sono così stupidi?" (Nina, Francia)

"Si sta formando una generazione di codardi" (Just sayn, Stati Uniti)

"Hahaha, molto bene. Per me basterebbe un messaggio. Non voglio sentire tutti quei piagnistei" (Onesmartbird, Regno Unito)

"Cosa c'è che non va nelle persone? Questo è davvero crudele, freddo e per me molto molto strano" (Antony, Regno Unito)

"Se vuoi farla finita, cresci e fallo personalmente. Se non vuoi affrontare la fine, allora non scomodarti nemmeno a iniziare. Nessuno merita di essere lasciato per iscritto" (kcm, Regno Unito)

"Se ti senti sufficientemente maturo per iniziare una relazione, devi avere la certezza di essere sufficientemente maturo per porvi fine se non va bene" (Miriam, Regno Unito)

E voi, cari lettori, avete qualcosa da commentare?

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
cultura dello scartofidanzamento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni