Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconStile di vita
line break icon

Consigli preziosi per educarsi alla maturità affettiva

© Subbotina Anna / Shutterstock

Conhecer Católico - pubblicato il 14/05/15

Ti ritieni una persona matura per amare?

L'affettività non è per così dire rinchiusa nel cuore, nei sentimenti, ma permea tutta la personalità.

Sentiamo continuamente ciò che pensiamo e facciamo. Per questo, qualsiasi disturbo della vita affettiva finisce per impedire o almeno per ostacolare la maturazione della personalità come un tutt'uno.

Lo vediamo chiaramente nel fenomeno della fissazione nell'adolescenza o nell'adolescenza tardiva. L'adolescente si caratterizza per un'affettività egocentrica e instabile; questa caratteristica, quando non viene superata nella naturale evoluzione della personalità, può subire una fissazione, mantenendosi nell'adulto. È uno dei sintomi dell'immaturità affettiva.

È significativo verificare come questa immaturità sembri essere una caratteristica della generazione attuale. Nel nostro mondo altamente tecnologico e pieno di progressi scientifici, sono stati compiuti pochi progressi nella conoscenza delle profondità del cuore, e da ciò deriva quello che Alexis Carrel, Premio Nobel per la Medicina, sottolineava nel suo celebre lavoro “L'uomo, questo sconosciuto”: oggi viviamo il dramma di un dislivello allarmante tra il favoloso progresso tecnico e scientifico e l'immaturità quasi infantile per quanto riguarda i sentimenti umani.

Anche nelle persone di alto livello intellettuale si verifica un autentico analfabetismo affettivo: sono individui tronchi, incompleti, mal formati, immaturi; sono preparati a lavorare in modo efficiente, ma sono del tutto incapaci di amare. Questa sproporzione ha conseguenze devastanti: basta notare la facilità con cui le persone si sposano e si lasciano, si uniscono e si separano. Danno l'impressione di far attenzione solo allo strato epidermico dell'amore e non approfondiscono i valori del cuore umano e le leggi del vero amore.

Quali sono, allora, i valori del vero amore? Che significato ha questa parola?

L'amore, in realtà, ha un significato polivalente, così difficile da definire che c'è già stato chi ha detto che l'amore è ciò che si prova quando si ama, e se chiedessimo ciò che si prova quando si ama sarebbe possibile rispondere semplicemente: amore. Questo circolo vizioso si deve a quello che l'insigne medico e pensatore Gregorio Marañón descriveva con precisione: “L'amore è una cosa complessa e varia; si chiamano amore molte cose assai diverse, anche se la loro radice è la stessa”.

La maturità nell'amore

Oggi si considera la soddisfazione sessuale centrata su di sé come l'espressione più importante dell'amore. Non l'intendeva in questo modo il pensiero classico, che considerava l'amore della madre per i figli il paradigma di tutti i tipi di amore: l'amore che preferisce il bene della persona amata al proprio. Questo concetto, attraversando i secoli, ha fatto sì che perfino un pensatore come Hegel, che ha ben poco di cristiano, affermasse che la vera essenza dell'amore consiste nel dimenticare se stessi nell'altro.

Ben diverso è il concetto di amore che si coltiva nella nostra epoca. Sembra che si sia retrocessi a una specie di adolescenza dell'umanità, in cui ciò che conta maggiormente è il piacere. Questo fenomeno ha innumerevoli manifestazioni. Ci riferiremo solo ad alcune di esse:

– Si costruisce la vita sentimentale su una base poco solida: Si confonde l'amore con gli amoretti, l'attrazione sessuale con l'innamoramento profondo. Tutti conosciamo un po' don Giovanni: un maestro nell'arte di conquistare e un fallito al momento di mostrare l'abnegazione che esige ogni amore. Incapaci di un amore maturo, le persone di questo tipo non arrivano mai ad assimilare quello che affermava Montesquieu, ovvero che è più facile conquistare che mantenere la conquista.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
maturitasentimenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni