Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconNews
line break icon

Kenya: cristiani costretti a imparare il Corano per salvarsi dagli islamisti

© Brad Ruggles

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 11/05/15

La sorte che spetta ai cristiani nel Paese africano segnato dalle stragi degli estremisti di al Shaabab

Nella seconda guerra mondiale succedeva che per sfuggire alle retate naziste i bambini ebrei recitavano il Padre Nostro e l’Ave Maria; adesso per sfuggire alle milizie jihadiste, quelle che il 2 aprile scorso proprio a Garissa hanno trucidato i cristiani, al catechismo accanto al nome della mamma di Gesù si insegnerà anche quello della mamma di Maometto (Il Sussidiario.net, 11 maggio). 

IMPARARE I NOMI DI ALLAH
Quando le milizie arrivano armate di pistola, fucile e machete, evidenzia il quotidiano cattolico, non guardano la carta d’identità per separare i musulmani dai cristiani ma interrogano sul Corano come un tempo facevamo noi col catechismo di San Pio X. E allora devi mandare a memoria i 99 nomi di Allah, i fatti salienti della vita del Profeta, e tutto quanto può servirti per salvare la pelle. Lo ha spiegato ai giornalisti monsignor Anthony Muheria, il vescovo di Kitui, che insieme ad altri 25 presuli keniani ha incontrato il Papa. 

ESTREMISTI INCONTRASTATI
I vescovi kenioti, come annunciava Il Foglio (23 aprile), hanno maturato questa decisione sulla scorta di un ragionamento, ben spiegato da monsignor Muheria: ci vogliono chiarezza e coraggio nell’ammettere che l’obiettivo delle milizie islamiche estremiste di al Shabaab è quello di «fare dell’Africa un continente interamente musulmano». Con il beneplacito – dice – anche di certi «islamici moderati che provano simpatia per quegli intenti». 

MASSACRATO CHI NON SA LEGGERE I VERSETTI
C’è anche un altro episodio inquietante che rafforza i timori dei vescovi kenioti. La strage di novembre, sempre firmata da al Shabaab, con l’uccisione di 28 passeggeri su un bus, che era stato fermato dagli estremisti (Agi, 22 novembre). La Bbc raccolse la testimonianza di un passeggero, Ahmed Mahat, il quale aveva raccontato che sull’autobus c’erano piu’ di 60 persone e che gli uomini armati erano una decina. «Hanno separato i passeggeri somali da quelli non somali e a questi ultimi e’ stato ordinato di leggere il Corano. Hanno sparato alla testa a tutti coloro che non sono riusciti a farlo, uno per uno», ha affermato l’uomo. 

Tags:
estremismo islamico
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni