Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconApprofondimenti
line break icon

Appunti parziali sullo stile di papa Francesco

Facebook-Pope Francis

Finesettimana.org - pubblicato il 11/05/15

Nel passaggio sembra risuonare una parola che contraddistingue lo stile di papa Francesco: "semplicità", la semplicità evangelica. Uno stile, il suo, semplice, perché concentrato, senza ondeggiamenti o vaneggiamenti, sull’unicum, il suo Signore e, con lui, le sorelle, i fratelli cui si sente mandato, specialmente i poveri.. Semplice e dunque libero, libero da incrostazioni. Libero da un eccesso di organizzazione, che a volte tenta di soffocare anche la sua naturalezza. Come accadde quel giorno in cui volle dare realizzazione al desiderio di incontrare a Caserta un suo amico, il pastore pentecostale Giovanni Traettino, amico dai tempi di Buenos Aires, e si ritrovò che gli organizzarono una visita in diocesi. Dal suo amico andò il giorno dopo, rimase a pranzo con lui, incontrò la sua comunità. Fuori da ogni ufficialità. Uno stile libero che rivendicò come importante, per esempio, il 1 giugno delle sorso anno parlando al popolo del "Rinnovamento carismatico".

State attenti a non perdere la libertà che lo Spirito santo ci ha donato! Il pericolo per il Rinnovamento è quello dell’eccessiva organizzazione: il pericolo dell’eccessiva organizzazione. Sì, avete bisogno di organizzazione, ma non perdete la grazia di lasciare a Dio di essere Dio! Tuttavia non c’è maggior libertà che quella di lasciarsi portare dallo Spirito, rinunciando a calcolare e a controllare tutto, e permettere che egli ci illumini, ci guidi, ci orienti, ci spinga dove lui desidera. Egli sa bene ciò di cui c’è bisogno in ogni epoca e in ogni momento. Questo si chiama essere misteriosamente fecondi! (EG 280).

E quello stesso giorno segnalò un altro atteggiamento in contrasto con la libertà dello spirito, disse:

Un altro pericolo è quello di diventare "controllori" della grazia di Dio. Tante volte, i responsabili (a me piace di più il nome "servitori") di qualche gruppo o qualche comunità diventano, forse senza volerlo, amministratori della grazia, decidendo chi può ricevere la preghiera di effusione o il battesimo nello Spirito e chi invece non può. Se alcuni fanno così, vi prego di non farlo più, non farlo più! Voi siete dispensatori della grazia di Dio, non controllori! Non fate da dogana allo Spirito santo!

Uno stile libero, aperto, fiducioso, il suo, uno stile che spinge anche noi ad uscire. Si va fuori dei confini, "alle periferie del mondo", direbbe papa Francesco. Alle periferie per abbracciare ogni terra, ogni condizione di vita.

"Periferie", una parola tra le più ricorrenti negli inviti del papa. Che nel grande raduno dei movimenti a Roma disse:

Non chiudersi, per favore! Questo è un pericolo: ci chiudiamo nella parrocchia, con gli amici, nel movimento, con coloro con i quali pensiamo le stesse cose…, ma sapete che cosa succede? Quando la chiesa diventa chiusa si ammala, si ammala! Pensate a una stanza chiusa per un anno; quando tu vai, c’è odore di umidità, ci sono tante cose che non vanno. Una chiesa chiusa è la stessa cosa: è una chiesa ammalata. La chiesa deve uscire da se stessa. Dove? Verso le periferie esistenziali, qualsiasi esse siano, ma uscire. […] Io vi dico: preferisco mille volte una chiesa incidentata, incorsa in un incidente, che una chiesa ammalata per chiusura! Uscite fuori, uscite! Pensate anche a quello che dice l’Apocalisse. Dice una cosa bella: che Gesù è alla porta e chiama, chiama per entrare nel nostro cuore (cf. Apocalisse 3, 20). Questo è il senso dell’Apocalisse. Ma fatevi questa domanda: quante volte Gesù è dentro e bussa alla porta per uscire, per uscire fuori, e noi non lo lasciamo uscire, per le nostre sicurezze, perché tante volte siamo chiusi in strutture caduche, che servono soltanto per farci schiavi, e non liberi figli di Dio?

Vorrei concludere — o forse aprire? — ricordando come uno stile di semplicità si sveli, quasi come esito ineludibile, nella semplicità del linguaggio, che non richiede chissà quali mediazioni, ma tocca tutti, tocca tutto, lo spirito e il corpo, senza le schizofrenie del passato. Di questa immediatezza simpatica e spontanea sono permanentemente segno gli innumerevoli interventi di Francesco. Ricordo uno degli ultimi, che mi evocò d’istinto alcune mie riflessioni di anni fa, quando, ancora parroco, ero solito dire che il chiacchierare e il piangere dei bambini durante le celebrazioni erano per me voce e suono d’organo nella mia chiesa e nessuno attentasse a zittire questo organo meraviglioso.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
papa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni