Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconNews
line break icon

Papa Francesco si unisce agli Harlem Globetrotters 

© OSSERVATORE ROMANO / AFP

This handout picture released by the Vatican press office shows Pope Francis posing with members of the Harlem Globe Trotters basketball team at the end of his weekly general audience on May 6, 2015 in Vatican.   AFP PHOTO / OSSERVATORE ROMANO/HO  RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY CREDIT "AFP PHOTO / OSSERVATORE ROMANO" - NO MARKETING NO ADVERTISING CAMPAIGNS - DISTRIBUTED AS A SERVICE TO CLIENTS

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 08/05/15

Il pontefice si è esibito in un numero cestistico insieme ai campioni americani

Non solo tifoso del San Lorenzo ed estimatore di Diego Armando Maradona. Non solo calcio nella vita da pontefice di Papa Francesco. Perché ormai sta crescendo sempre più il feeling tra il Santo Padre e…la palla a spicchi. 

CON GLI HARLEM GLOBETROTTER
All’udienza generale in Vaticano, mercoledì 6 maggio il Pontefice ha ricevuto i campioni di basket americani degli Harlem Globetrotter in occasione della celebrazione dei loro 90 anni di attività. I funamboli della pallacanestro, in tour in tutto il mondo con i loro spettacoli di basket acrobatico, hanno donato a Papa Francesco una maglia con il suo nome e gli hanno fatto provare alcuni “numeri” con la palla. Davanti ai fedeli, gli hanno insegnato come tenere il pallone in equilibrio su un dito.

"MEMBRO ONORARIO DELLA NOSTRA SQUADRA"
L'evento continua a essere tra i più cliccati del web complice, senza dubbio, il sorriso giocoso del pontefice che fa ruotare la palla sul dito per qualche secondo e poi scoppia a ridere quando gli scivola dalle mani. «E' bravissimo» cinguettano i famosi cestisti su Twitter. «D'ora in poi sarà membro onorario della nostra squadra» (Adn Kronos, 6 maggio).

SPORT OLTRE IL RAZZISMO
Quello che hanno lanciato al Papa, è anche un messaggio profondo. Lo spettacolo come chiave per superare la discriminazione razziale. «Nel 1926 e per tanti, troppi, anni i neri non potevano neppure giocare a basket con i bianchi e gli Harlem Globetrotters hanno contribuito a superare le discriminazioni attraverso lo sport unito allo spettacolo in una dimensione sociale e solidale», hanno spiegato i giocatori della squadra giramondo nata a New York nel 1927 da un'idea di Abe Saperstein (Il Messaggero, 6 maggio).

LA PRIMA VOLTA CON IL FREESTYLE
Ma non è stata la prima volta che il Papa si cimenta o con il basket. Il freestyle, cioè quella disciplina che racchiude movimenti liberi da effettuare con la palla a spicchi, lo ha fatto per la prima volta a giugno 2014, in occasione del meeting nazionale del Csi, Centro Sportivo Italiano. In quell'occasione è stato il gruppo italiano dei Da Move, ed in particolare il loro leader Lorenzo Pinciroli, ad insegnare a Bergoglio come tenere in equilibrio la palla. 

LA "LEZIONE" DI PINCIROLI
«Mi sono permesso di chiedergli: "Vuole provare?” – ricorda Pinciroli – e la sua umilissima risposta è stata: “Non credo di esserne capace”. Così gli abbiamo spiegato quanto fosse facile e c’è stato il momento epico…con Francesco all'opera…che teneva in equilibrio la palla da basket!» (A Sua Immagine magazine, novembre 2014).

CON L'ATLETA PARAOLIMPICO
Particolarmente toccante è stato poi l'incontro tra il pontefice e il fuoriclasse del basket in carrozzella, l'argentino Adolfo Damian Berdun della compagine del Basket Santa Lucia Roma. In udienza a Piazza San Pietro, insieme alla moglie e alla figlia, l'atleta paraolimplico ha regalato a Papa Francesco una maglietta con i colori ufficiali della sua quadra di basket. (Libero quotidiano, 19 febbraio). Tra le altre squadra di pallacanestro che recentemente hanno assistito ad un'udienza con il papa figurano anche Basket Lazio in carrozzina, Basket Seregno, la Fortitudo Basket. 

Tags:
basketsport

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni