Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Scusate, fan di Left Behind, il “rapimento” non è nella Bibbia

Waiting-for-the-Word-CC
Condividi

Se qualcuno deve essere rapito, non sono i “buoni”

Domanda: Un mio amico ha letto i libri della serie Left Behind, che parlano molto del “rapimento”. Ci sarà davvero un “rapimento” come quello di cui parlano questi testi?

Risposta: No. Il “rapimento” si riferisce a un passo della prima Lettera ai Tessalonicesi in cui si dice che i cristiani sono “rapiti (…) tra le nuvole, per andare incontro al Signore nell'aria”. Molti cristiani credono, e i libri Left Behind promuovono questa convinzione, che questo essere “rapiti” per andare incontro al Signore avverrà prima della Grande Tribolazione, in un momento del prossimo futuro. I cristiani semplicemente svaniranno, incontreranno Gesù da qualche parte nell'aria, e poi torneranno con Lui in Cielo per attendere la fine dei tempi.

Al versetto 15, tuttavia, Paolo dice chi sarà rapito: “noi, i vivi, i superstiti”. È un passo molto importante da sottolineare agli entusiasti dell'idea del rapimento. I “superstiti” verranno rapiti per andare incontro al Signore. Ricordiamolo mentre analizziamo la prossima coppia di passi della Scrittura.

I libri Left Behind prendono il nome da un passo di Luca 17 e da uno simile di Matteo 24, che paragona la venuta del Signore ai giorni di Noè e a quelli di Lot. Matteo 24 lo spiega in questo modo: “Come fu ai giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell'uomo… [Mangiavano e bevevano, prendevano moglie e marito] e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e inghiottì tutti, così sarà anche alla venuta del Figlio dell'uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno sarà preso e l'altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una sarà presa e l'altra lasciata”. 

Uno preso, l'altro lasciato – il rapimento, giusto? Gesù prende i cristiani e lascia indietro i non cristiani!

Ecco come gli entusiasti del rapimento interpretano questi passi. Dovete dire loro: “Non così in fretta, amici”. Ecco due problemi con l'interpretazione protestante del left behind, “lasciato”: in primo luogo, nei passi di Luca 17 e Matteo 24 la venuta di Gesù è paragonata ai giorni di Noè e a quelli di Lot. Pensiamoci un momento. Dopo il diluvio, chi è stato lasciato? Noè e la sua famiglia – i buoni. I cattivi sono stati presi e i buoni lasciati! Dopo che Sodoma e Gomorra sono andate in fumo, chi è stato lasciato? Lot e le sue figlie – i buoni. I cattivi sono stati presi e i buoni lasciati!

Il secondo problema con l'interpretazione del left behind ha a che vedere con ciò che ho menzionato in precedenza: la prima Lettera ai Tessalonicesi (cap. 4) dice che quanti sono lasciati incontreranno Gesù al Suo ritorno sulla terra. Quando si affianca questo passo a Matteo 24 e a Luca 17, diventa piuttosto apparente che i buoni sono quelli lasciati indietro per incontrare Gesù.

E se avete bisogno di ulteriori prove di questo fatto, c'è un passo in Matteo 13 che sigilla la questione: “… e il nemico che l'ha seminata è il diavolo. La mietitura rappresenta la fine del mondo, e i mietitori sono gli angeli. Come dunque si raccoglie la zizzania e si brucia nel fuoco, così avverrà alla fine del mondo. Il Figlio dell'uomo manderà i suoi angeli, i quali raccoglieranno dal suo regno tutti gli scandali e tutti gli operatori di iniquità e li getteranno nella fornace ardente dove sarà pianto e stridore di denti. Allora i giusti splenderanno come il sole nel regno del Padre loro”.

Quando la Scrittura dice quindi che uno sarà preso e l'altro lasciato, come in Luca 17 e in Matteo 24, non parla del rapimento, ma del raccolto alla fine dei tempi. Quelli che verranno presi, come si legge in Matteo 13, saranno coloro che fanno il male. Gli angeli li prenderanno e li getteranno nella fornace ardente. I libri Left Behind, quindi, hanno compiuto un errore a 180°. Quelli che vengono presi non sono i buoni, ma quelli che fanno il male, mentre quelli che vengono lasciati sono coloro che riescono ad essere presi tra le nuvole per incontrare Gesù in aria nella Sua Seconda Venuta, quando porterà tutti gli angeli e i santi con Lui e ci saranno Cieli nuovi e una terra nuova.

In altre parole, non ci sarà alcun rapimento come quello di cui parlano i libri Left Behind, che insegnano l'opposto di ciò che dice realmente la Scrittura.

John Martignoni è un apologeta cattolico e studioso della Bibbia. È fondatore e presidente della Bible Christian Society, dove si può trovare una gran quantità di materiale apologetico – CD, mp3 da scaricare, e-newsletter e altro – e ospite del programma di EWTN “Open Line”. È anche direttore dell'Ufficio per la Nuova Evangelizzazione della diocesi di Birmingham (Alabama, Stati Uniti).

[Traduzione dall'inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni