Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 07 Marzo |
Sante Perpetua e Felicita
home iconChiesa
line break icon

Il mistero della Sindone e la “pista botanica”

© Tim Britton

Edizioni Terra Santa - pubblicato il 04/05/15

Gli scienziati hanno compiuto centinaia di test per accertare l'autenticità del Sacro Lino di Torino. La risposta viene dai fiori?

L’origine palestinese del telo sindonico sembrerebbe avvalorata dalla cosiddetta “pista botanica”. Nel 2010 è uscito il libro di Avinoam Danin – professore emerito dell’Università Ebraica di Gerusalemme ed esperto di flora desertica israeliana – intitolato Botany of the Shroud: The Story of Floral Images on the Shroud of Turin (Danin Publishing 2010). Il botanico ebreo è famoso per aver scoperto specie di piante mai rinvenute prima in Israele, sul Sinai e in Giordania. Il suo lavoro certosino ha permesso la creazione di una banca dati da cui si è potuta ricavare una mappa fito-geografica di Israele.

Di religione ebraica, lo studioso ha dichiarato di non essere interessato a un eventuale significato religioso della Sindone. Danin ha raccolto i risultati del lavoro di quattordici anni di studio: come altri studiosi, anche lui e i suoi collaboratori hanno rilevato resine e pollini sia di piante sia di fiori, a suo dire «un tappeto quasi omogeneo» di più di trecento corolle di fiori poste ordinatamente intorno al capo dell’Uomo della Sindone. Secondo gli studi di Danin, l’unico luogo al mondo in cui queste corolle sono presenti – tutte insieme – è una ristretta area tra Gerusalemme e Gerico. I fiori sarebbero stati usati per coprire con i loro profumi l’odore della decomposizione. Molte di queste specie corrispondono a quelle dei pollini identificati da Max Frei, botanico e direttore della polizia scientifica di Zurigo che scoprì i pollini della Palestina messianica.

ACQUISTA QUI IL LIBRO

Tags:
ostensione sindone
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni