Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconStile di vita
line break icon

Una ex detenuta in un lager e il suo aguzzino: il perdono oltre la rabbia

© DR

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 29/04/15

La storia di Eva Kor e dell'ex SS, Oskar Groening

La stretta di mano fra un sopravvissuta e uno degli aguzzini di Auschwitz apre un caso nel processo dell'ex SS, Oskar Groening, il “contabile” del lager simbolo della Shoah, alla sbarra per aver contribuito allo sterminio di 300mila ebrei ungheresi.

Un gesto controverso
Eva Kor aveva perdonato Groening pubblicamente, dopo aver raccontato nell'aula giudiziaria gli esperimenti del dottor Mengele subiti da lei quando era bambina. La Kor si è poi spinta a stringere la mano all'imputato, e a farsi immortalare mentre lo faceva. La donna ha successivamente pubblicato la foto su twitter scrivendo che il perdono è stato per lei "un atto di autoterapia e di autoliberazione". E particolare è stata, del resto, la stessa ammissione di responsabilità di Groening, che ha aperto il processo dichiarando: "non vi è alcun dubbio che io mi sia reso corresponsabile moralmente".

Il gesto di Eva Kor, tuttavia, ha sollevato molte polemiche e dure reazioni da parte di altri sopravvissuti ai lager nazisti: "Non possiamo perdonare il concorso in omicidio dei nostri familiari e di altre 299 mila persone. Soprattutto sapendo che lui si ritiene non perseguibile sul piano penale. Vogliamo giustizia", dice uno di loro. Anche il comitato internazionale di Auschwitz è intervenuto a riguardo: "I sopravvissuti non si sentono nella situazione di poter perdonare il colpevole, soprattutto dopo il suo ostinato silenzio, durato decenni. Non sanno neppure come potrebbero concedere il loro perdono in nome dei parenti assassinati" (Ansa, 28 aprile).

Il perdono è più forte della rabbia
La donna ha commentato al The Times of London: “So che molte persone mi criticheranno per questa foto, ma lascio perdere. Sono due esseri umani che si sono incontrati 70 anni dopo il fatto. Non capirò mai perché la rabbia è preferibile a un gesto di benevolenza. Niente di buono può venire dalla rabbia”. L’anziano nazista ha raccontato con ogni dettaglio cosa accadeva ad Auschwitz, ha ammesso le sue responsabilità e ora è accusato di concorso nell’omicidio di 330mila persone (Il Fatto Quotidiano, 28 aprile).  

Tags:
perdonoshoah
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni