Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 24 Febbraio |
Beato Tommaso Maria Fusco
home iconNews
line break icon

Terremoto Nepal: urge l’aiuto di tutti

© PRAKASH SINGH / AFP

TOPSHOTS-NEPAL-DISASTER-EARTHQUAKE TOPSHOTS A Nepalese woman walks past a damaged house in Balaju in Kathmandu on April 27, 2015. International aid groups and governments intensified efforts to get rescuers and supplies into earthquake-hit Nepal on April 26, 2015, but severed communications and landslides in the Himalayan nation posed formidable challenges to the relief effort. As the death toll surpassed 2,000, the US together with several European and Asian nations sent emergency crews to reinforce those scrambling to find survivors in the devastated capital Kathmandu and in rural areas cut off by blocked roads and patchy phone networks. AFP PHOTO/PRAKASH SINGH

Chiara Santomiero - Aleteia - pubblicato il 27/04/15

Mahindra (Caritas): "nei distretti rurali i più poveri e senza soccorsi". Stanziati fondi da Cei e Caritas italiana

Mentre con il passare delle ore si aggrava il bilancio delle vittime causato dal terremoto che il 25 aprile ha colpito il Nepal, facendo sentire i suoi effetti anche in India, Tibet e Bangladesh, si è messa immediatamente in moto la rete di solidarietà della Caritas e della Chiesa italiana.

La prima urgenza si concentra nella ricerca dei sopravvissuti tra le macerie delle centinaia di edifici caduti e l’aiuto agli sfollati in un Paese già al limite della sopravvivenza.

L'aspetto ancor più preoccupante, secondo Mahindra, program manager di Caritas Nepal, al momento in Dhulikeli, a sud est della capitale nepalese Kathmandu, dove si stava svolgendo la Conferenza sull’agricoltura di Caritas Asia, sono i distretti rurali, “dove i danni sono ingenti, le popolazioni molto povere e difficilmente raggiungibili. Le informazioni che ci arrivano da lì parlano di devastazione e di assenza di soccorsi". L'aeroporto, distante circa un'ora da Dhulikeli, viene aperto e chiuso a singhiozzo e questo rende anche difficile il rientro dei delegati Caritas presenti alla Conferenza.

A KathmanduCaritas Nepal è preoccupata di fornire un riparo di fortuna e generi di prima necessità a chi non ha più casa: teloni di plastica e fogli di lamiera, cibo e acqua. Sono in molti a dormire per la strada a causa delle scosse di assestamento che si susseguono. La notte scorsa, la pioggia ha ancor più complicato le operazioni di soccorso.

L’esperienza insegna che oltre al pane occorre anche un supporto psicologico ed è quanto sta provando a fare la Caritas nepalese con l’aiuto delle altre Caritas della rete internazionale, tra cui Caritas italiana: i bisogni, purtroppo, sono destinati a crescere e c’è preoccupazione per le famiglie più vulnerabili.

Papa Francesco ha chiesto la mobilitazione della comunità internazionale perché le popolazioni colpite dal sisma “abbiano il sostegno della solidarietà fraterna” e la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana ha subito deciso lo stanziamento dai fondi 8xmille di 3 milioni di euro, destinandoli alla prima emergenza attraverso il nunzio apostolico in India e Nepal, mons. Salvatore Pennacchio.

Ma non basta.

Per questo Caritas italiana, che ha già stanziato un contributo, rilancia l’appello alla solidarietà, sottolineando che con 25 euro si possono fornire alimenti essiccati per una famiglia per un mese, mentre con 10 euro si può assicurare:
–  acqua per una famiglia per una settimana;
–  una tenda per ospitare 3 famiglie;
–  30 kg di riso sufficienti per una famiglia per un mese.

Tags:
terremoto nepal
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
KISS
Carlos Padilla
Curate così il vostro matrimonio e non ve ne pentirete mai
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
5
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
6
POPE JOHN PAUL II
Gelsomino Del Guercio
Pensieri sugli angeli di Giovanni Paolo II. “Sono esseri-pe...
7
WSZYSTKICH ŚWIĘTYCH
Gelsomino Del Guercio
8 modi per aiutare e liberare le anime del Purgatorio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni