Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Aleteia logo
home iconApprofondimenti
line break icon

La tolleranza non è una virtù

Public Domain

don Fabio Bartoli - La Croce - Quotidiano - pubblicato il 23/04/15

I tolleranti si fanno passare per buoni e accoglienti ma non possono che essere il contrario

Diciamo di 'rispettare' la religione di questa o di quella persona; tuttavia il modo per rispettarla veramente è considerarla proprio una religione: conoscere i suoi principi e le loro conseguenze. Ma la tolleranza moderna è più indifferente dell'intolleranza. Almeno le vecchie autorità religiose definivano chiaramente un'eresia prima di condannarla e leggevano un libro prima di bruciarlo. Invece noi continuiamo a dire a un mormone o a un mussulmano: 'Per me non conta la tua religione, fatti abbracciare'. Al che egli ovviamente risponde: 'Per me invece conta e ti consiglio di fare attenzione'” (GFK, La serietà non è una virtù).

Mi accorgo di una deriva preoccupante nelle mie attitudini sociali: sto diventando molto intollerante con i tolleranti, lo confesso. Qualche giorno fa ero ad un pranzo di gala, una di quelle occasioni mondane da cui di solito fuggo alla velocità della luce, a cui partecipavo unicamente per simpatia personale verso chi mi aveva invitato. Seduto a fianco a me c'era un docente universitario che si sforzava evidentemente di “fare il simpatico”. Poverettto, quasi mi dispiace per lui…ha cercato per un po' di intavolare una qualsiasi conversazione parlando di svariati argomenti: dall'Università Cattolica alla prossima enciclica sull'ecologia, dalla preoccupazione per il terrorismo islamico alla politica italiana. Il fatto era che non eravamo d'accordo proprio su niente!

Nulla di grave per carità succede spesso e non ci sarebbe niente di male se ci si potesse rispettare, nel senso chestertoniano del termine, cioè appunto nel senso che ciascuno prende sul serio le posizioni dell'altro. Invece lui continuava a parlare di Papa Francesco e della svolta della Chiesa e di quello che (a suo dire) il Vangelo insegna…Poveretto, dicevo, perché non solo non gli ho dato alcuno spago, ma temo di aver sfoderato tutto il mio repertorio peggiore di sarcasmo e malcelato (malissimo celato, anzi del tutto palese) fastidio.

Bene, prendete nota: io non voglio che siate tolleranti con me. Aspiro al martirio io, non ho tempo da perdere con le buone maniere. Trattatemi male vi prego, datemi del bigotto, dell'idiota, del retrogrado…ma non trattatemi come si tratta un bambino deficiente, facendo finta di darmi ragione per farmi fesso e contento. Io sono ciò che sono e non ho la pretesa di piacervi, ma non voglio che vada in circolazione una caricatura di me (o della Chiesa, che è poi la stessa cosa visto che sono un uomo di Chiesa) in cui non solo non mi riconosco, ma che farebbe venire il diabete intellettuale a qualsiasi uomo ragionevole, tanto è insipida e melensa.

E' arrivato il momento di dirlo chiaro: non voglio essere tollerante io, voglio essere buono. E ci passa tutta la differenza del mondo, perché un uomo buono è veramente interessato all'altro, all'altro per quello che è, anche con il suo carico di errori se ne ha, e non all'immagine di se stesso, che invece è la sola cosa che interessa al tollerante.  

Tags:
tolleranza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
4
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni