Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 16 Settembre |
Santi Cornelio e Cipriano
home iconStile di vita
line break icon

Spiare di soppiatto il risveglio delle cose

© mbeo

Paola Belletti - La Croce - Quotidiano - pubblicato il 17/04/15

Se da quell'oblò contemplassimo il ritmo del nostro tempo che riparte...

C'è un momento al mattino che canta. Che incanta. Un momento che, se sei gentile e aspetti un poco, ti fa vedere le cose sussurrate.

Te le mostra sospese e potenti. Prima, prima che ti ricordi di essere un corpo pesante e ti tocca alzarlo. Prima che inizi la sequenza ininterrotta di “Dai bimbe è tardi” fino all'uscita di casa col papà, che le accompagna a scuola.

Prima che mi ricordi e assuma quella posa di afflitta perché il figlio piccolo è ammalato.

Lo sento gorgheggiare dal suo lettino. Ha un timbro di voce così dolce! E quindi soprattutto, sopra a tutto grazie bimbo bello che ci sei!

Il cielo che ora, alle nove, con la casa tornata più quieta, si è fatto opaco, alle sei circa era nitido e canterino, la luce fresca squillava.

E anche se la Marghe era a dormire dai nonni sono quasi sicura avrebbe detto “mamma, c'è un'alba meravigliosa”.

Isabella alle cinque è fuggita dal suo caldo lettuccio ed è arrivata da noi. C'era un orologio nuovo in camera loro e il ticchettio l'ha disturbata. Si è infilata leggera e silenziosa sotto le nostre coperte e mi ha schiaffeggiato con i suoi riccioli biondi – “mamma io li voglio lisci i capelli” protesta di solito da sveglia, ma dormicchiando li lascia splendere così come sono. Biondi, ricci, un po' arruffati. E mi coccola inconsapevole con il suo abbandono di bimba bella e serena.

Prima che sia tardi per temporeggiare, prima di dover obbedire al tempo oggettivo e maschile ci si può abbandonare un poco a quello carnale, femminile e primitivo. Le cose sono lì, sfacciate, e puoi sorriderne.

Dopo, dopo, anche se a breve, ma non ora, dovrai maneggiarle, riordinarle mettere mano ai molti doveri.

Però prima, c'è un prima che così spesso mi lascio sfuggire. Siamo sopravvissuti alla notte, respirando. Inermi in mano a Dio. Siamo stati lì tante o poche ore. La notte, il sonno. Doversi arrendere perché stanchi ha una giustizia che imparo e ricordo, ora.

Siamo sopravvissuti come le cose.

Il sole è sorto ed è lì a compiere il suo giro. Il marito è qui, sonnecchia con me. Poi le sveglie di tutta la casa si fanno insistenti e prima noi adulti poi i più piccoli ci arrendiamo. Bisogna alzarsi.

I movimenti incerti della bimba grande, più che fanciulla, sono come i miei di mamma e come quelli di papà. Spiando me e loro provo tenerezza.

La grande macchina ormai cammina con i contributi vari e collaudati di tutti.

A piano terra ci aspettano pure i gattini, vecchi di soli nove giorni e la loro mamma ragazzina che le prime ore non trovava pace e li trasportava da un nascondiglio all'altro fino al lettino di Ludo. Lì mi sento sicura, diceva con le fusa; e li allattava.

Ora segue noi, ci vuole vicini il più possibile. I micetti sono quattro e si accoppiano per colore; dormono a mucchietti di due. Un mucchietto bianco e arancio e uno bianco e grigio, tigrato.

La vita cammina, la vita insiste, la vita è semplice.

Tags:
poesia

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Ambrogio Villa: il demonio mi ha fatto vergognare durante un ...
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni