Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconNews
line break icon

Prete a 25 sotto zero

© AP

Terre D'America - pubblicato il 16/04/15

La fede secondo il sacerdote russo che officia messa in Antartide, nella chiesa più australe del pianeta

di Andrea Bonzo

“Anche i lavoratori russi del Polo Sud, così come qualsiasi altro credente, vogliono appoggio spirituale, una Chiesa dedicata a Dio”. Parola di Sophrony Kirilov, sacerdote “inviato speciale” nell’isola King George (o 25 de Mayo, se si preferisce il nome argentino), nell’arcipelago delle Shetland del sud. La chiesa più australe del mondo.

Il sacerdote russo è una delle 100 persone a rimanere a queste latitudini anche durante l’inverno, quando le temperature arrivano a 25 gradi sotto zero; durante l’estate invece la zona si “popola” fino ad ospitare 500 persone.
Kirilov, di 38 anni, è fa parte di un gruppo di preti russi che si danno il cambio per abitare in Antartide durante un anno. Questo – secondo quanto raccontato ad AP – è la sua quarta volta nel continente bianco. Un luogo per lui speciale: “Nel mondo non c’è tranquillità e silenzio. Ma qui è silenzioso abbastanza”, ha spiegato.

La sua chiesa, dedicata alla Santa Trinità, è un piccolo edificio di legno fatto arrivare direttamente dalla Siberia, consacrato nel 2004 e posto su una collina rocciosa nei pressi della base scientifica russa di Bellinghausen, in cui abitano tra le 15 e 30 persone. D’estate i turisti ed il personale delle stazioni internazionali della zona sfidano i venti per raggiungere la chiesa, ogni volta – secondo quanto racconta il prete -colpiti dalla bellezza del muro in cui sono situate le tipiche icone dorate della tradizione russa, raffiguranti santi e angeli. Mentre di notte la chiesa viene illuminata dal basso per essere un punto di riferimento luminoso – come una specie di faro – per le navi che solcano i mari australi.

Kirilov ogni domenica officia messa, leggendo le scritture in russo. “Grazie a Dio, questo è un regalo prezioso per noi”, spiega, aggiungendo tuttavia che gli piacerebbe avere più fedeli alle messe domenicali, per ora frequentate da un pugno di russi. Il resto della settimana, invece, il sacerdote lavora anche come muratore e falegname. Sono suoi per esempio i fiori sulla porta della chiesa, dipinti per avere un ricordo della natura durante il buio inverno antartico. Nel tempo libero invece si trasforma in un vero e proprio esploratore, battendo la zona in sci e motoslitta. Certo, racconta, la vita in Antartide non è facile e la lontananza dalla famiglia (Mosca è distante 16 mila chilometri) si fa sentire. Eppure Kirilov sente che il giorno in cui partirà per dare il cambio a un nuovo sacerdote inizierà a sentire nostalgia per questa terra inospitale.  “Qui puoi pregare Dio in pace”, ha detto. “Sì, puoi farlo in qualunque parte della Russia, ma qui è qualcosa di speciale”.

QUI L'ORIGINALE

Tags:
nuova evangelizzazione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Silvia Lucchetti
Matteo si è ucciso “in diretta” su un forum online. E...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni