Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Giovanni Giuseppe della Croce
home iconNews
line break icon

Vescovo denuncia lo sfruttamento sessuale di bambini. Minacciato di morte

Public Domain

Aleteia - pubblicato il 15/04/15

Non avviene in Siria né in Iraq, ma in Brasile

TV Aparecida sta producendo la serie di reportage Dons da Igreja (Doni della Chiesa), sulle sfide che affronta la Chiesa cattolica in Brasile. Il primo reportage ad andare in onda è Desafios da Igreja: Ilha de Marajó, riferito all’isola di Marajó.

L’équipe ha trascorso dieci giorni nella regione accompagnando il lavoro del vescovo della prelatura di Marajó, lo spagnolo monsignor José Luiz Azcona, in Brasile dal 1983.

Monsignor Azcona subisce continue minacce di morte dopo la prima udienza pubblica nella Commissione Parlamentare di Inchiesta (CPI) sulla Pedofilia, nel 2009, nella quale ha denunciato con enfasi lo sfruttamento sessuale di bambini e adolescenti nella regione di Marajó.

L’isola è scenario frequente di violazioni dei diritti umani: abusi sessuali sui minori e traffico di esseri umani si verificano impunemente nella scioccante indifferenza che avvolge tutta la regione, che soffre della tangibile assenza dello Stato.

Una delle città dell’isola, Melgaço, presenta l’Indice di Sviluppo Umano più basso di tutte le città del Brasile. La metà degli abitanti è analfabeta, solo 900 persone dei 2.400 abitanti sono in possesso del documento di lavoro che dà loro i diritti garantiti dal Governo e il 50% delle gestanti è composto da adolescenti.

Ci sono famiglie che vivono solo con i 35 reais al mese (poco più di 10 euro) che il programma Bolsa Família paga per ogni figlio. In questo contesto è diventato “comune” che i genitori mandino i figli a vendere qualsiasi tipo di prodotto alle imbarcazioni che navigano tra l’isola e città come Belém, Macapá, Santarém e Manaus. E “vendere qualsiasi cosa” include il proprio corpo. Sì: sono gli stessi genitori a spingere bambini di 10, 11 o 12 anni a prostituirsi sulle chiatte che attraversano il fiume Tajapuru e passano di lì.

Nel clamoroso silenzio dello Stato, la Chiesa cattolica è l’unica realtà a lottare contro questa situazione.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
bambinibrasile
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni