Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 17 Ottobre |
Sant'Ignazio di Antiochia
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

Che tipo di essere umano sparerebbe contro questa bambina di 4 anni?

Nadia Abu Shaban

Aleteia - pubblicato il 31/03/15

Che arma ha portato questa piccola siriana ad arrendersi immediatamente?

La fotoreporter Nadia Abu Shaban ha postato su una rete sociale l'immagine di una bambina siriana di quattro anni con le mani in alto in segno di resa, con un'espressione che unisce paura, fragilità, rassegnazione e apatia. La foto è diventata virale ed è stata condivisa da milioni di internauti.

La bambina, però, non si è arresa davanti a un'arma. Quella che ha confuso con un'arma era solo la macchina fotografica del fotografo.

E questo, forse, è ancora più allarmante di una scena di bambini giustiziati selvaggiamente.

Migliaia di bambini nascono, crescono e sopravvivono in uno stato costante di paura, così spaventati dal fantasma della violenza da reagire con istintiva rassegnazione di fronte a qualsiasi minaccia apparente. La caratteristica curiosità infantile, che in contesti normali porterebbe un bambino a voler conoscere e toccare il nuovo oggetto, si trasforma in una quasi certezza inconscia che quello che ha davanti non è altro che uno degli innumerevoli strumenti di morte con cui ogni giorno vengono torturati i propri connazionali.

La guerra in Siria dura ormai da quattro anni e ha già ucciso 215.000 persone, costretto 4 milioni di siriani a fuggire dal Paese e trasformato sette milioni di cittadini siriani in rifugiati interni senza prospettive di pace. Il terrorismo fanatico del gruppo fondamentalista dello Stato Islamico ha trasformato lo scenario già crudele della guerra civile in una sanguinosa persecuzione religiosa di sterminio delle minoranze, tra le quali cristiani, yazidi e anche musulmani di altri orientamenti.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
siria
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
ORDINATION
Francisco Vêneto
Ex testimone di Geova verrà ordinato sacerdote cattolico a 25 ann...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni