Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 06 Marzo |
San Julián di Toledo
home iconNews
line break icon

Un uomo compra schiave sessuali in Iraq per restituirle alle famiglie

Razões para acreditar - pubblicato il 06/03/15

Rischia ogni giorno la vita per salvare queste ragazze

Questa è una di quelle storie di grande impatto e indimenticabili.

Un uomo iracheno, che per motivi di sicurezza non può essere identificato, viene chiamato eroe dai media cristiani alternativi perché compie qualcosa di coraggioso e pericolosissimo. Mettendo a rischio la propria vita, entra nelle regioni dell'Iraq controllate dal gruppo terroristico dello Stato Islamico (SI) e compra ragazze cristiane, musulmane e yazidi che vengono vendute come schiave sessuali.

Dopo averle riscattate, le aiuta a ritrovare le proprie famiglie. Alla fine dello scorso anno è stato diffuso un video in cui si vede come porta a casa una giovane yazidi restituendola al padre. La famiglia non sapeva dove fosse la ragazza da quando era stata sequestrata dai membri dello SI.

Non ci sono dettagli sul numero di ragazze che ha già salvato, ma i suoi sono gesti nobili che non ricevono attenzione da parte dei mezzi di comunicazione di massa.

Di recente, il quotidiano inglese Daily Mail ha mostrato come i soldati dello SI si lascino andare a questo commercio. Prevista dal Corano alla Sura 4,24, la pratica è esplicitata in tempi di guerra – come quello in cui credono di vivere i soldati dello SI. La maggior parte delle prigioniere è composto da ragazze cristiane e yazidi, una minoranza religiosa del Kurdistan.

Una delle edizioni della rivista on-line Dabiq, pubblicata in inglese dallo SI, giustifica l'uso di donne “infedeli” come schiave sessuali. L'articolo afferma che lo SI ha ristabilito la schiavitù nel suo califfato. I prezzi delle ragazze variano. Più sono giovani, più alto è il loro valore.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
schiavitù
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
5
MADONNA
Maria Paola Daud
La curiosa immagine della Vergine Maria protettrice dal Coronavir...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
Gelsomino Del Guercio
“Solo tu potevi capire Maria”. Lettera di Don Tonino Bello a San ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni