Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 24 Novembre |
Santi Andrea Dung Lac e 116 compagni
home iconChiesa
line break icon

Comunione ai divorziati, celibato sacerdotale e ordinazioni femminili nel sinodo di Bolzano-Bressanone

© Jill Fromer / ISTOCK

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 09/02/15

Nell'assemblea diocesana di Bolzano-Bressanone vincono i riformatori della dottrina

Abolizione del celibato sacerdotale, sì all’ordinazione e al diaconato femminile, alla comunione per i divorziati risposati e all’amministrazione dell’unzione degli infermi da parte di laici. Sono queste le linee guida emerse dal documento stilato dal Sinodo della diocesi di Bolzano-Bressanone. Un'assemblea, riporta Agensir (4 febbraio), che sta facendo discutere – anche se non normativa – poiché è la prima in Italia ad essersi proclamata in maniera così netta su posizioni innovatrici all'interno della Chiesa Cattolica. 

EUCARISTIA PER TUTTI I BATTEZZATI
Su temi così sensibili, l‘assemblea formata da laici ha espresso "un parere chiaro su quello che è il suo pensiero". "Il punto che afferma che ‘il sacramento dell‘Eucaristia è aperto a tutti i battezzati‘ ha raccolto il 67% dei consensi (26% i contrari, 7% gli astenuti)". 

OK AI LAICI PER L'UNZIONE DEGLI INFERMI
Inoltre, "il 79% dei presenti ha votato a favore della somministrazione del sacramento dell‘unzione ‘indipendentemente dal sacramento della riconciliazione; uomini e donne che accompagnano malati possono somministrare l‘unzione degli infermi su incarico‘ (contrari sono stati il 18% dei presenti e 3% gli astenuti)". 

LE CONDIZIONI PER LA COMUNIONE AI DIVORZIATI
Per la comunione ai divorziati risposati ("dopo un processo di maturazione in cui la persona impara di suoi fallimenti, ammette le proprie responsabilità e s‘impegna per una conclusione riconciliata del rapporto fallito") "si è detto favorevole l‘85% dei presenti (contrari l‘11%, astenuti 4%)". 

I SACERDOTI SI POSSONO SPOSARE
Di fronte alla visione in cui si prevede che "l‘ordine è aperto a tutti i battezzati e cresimati, donne e uomini", "si è espresso a favore il 62% dei presenti (contrario il 33%, astenuto 5%)". Non solo: "È desiderio del 62% dei sinodali altoatesini che ‘l‘ordine‘ non sia ‘legato a una forma di vita vincolante‘, ossia che i sacerdoti non siano vincolati al celibato ma che possano scegliere se sposarsi o meno (contrario si è detto il 33% e si è astenuto il 4%)". 

VIA LIBERA AL DIACONATO "IN ROSA"
Il tema del "diaconato femminile" è stato affrontato in un passaggio del documento programmatico della commissione 5: "A favore si è detto il 79% dei presenti, contrario il 14% e si è astenuto il 7%”.

VERSO IL FUTURO SENZA TABU'
"La Chiesa di Bolzano-Bressanone guarda al futuro. Senza restrizioni e senza tabù. Così come ha voluto il vescovo Ivo Muser, aprendo un anno fa il secondo Sinodo diocesano", si legge in un articolo pubblicato sul settimanale diocesano, Il Segno. Il documento emerso dall'attuale assemblea, precisa il Segno, sarà sottoposto da monsignor Muser ai vertici della Chiesa.

DISCUSSIONE FRANCA 
"Come possono essere preparati, celebrati e vissuti oggi i sacramenti?". All‘interno del testo, infatti, erano inserite alcune "visioni" legate a temi "sovradiocesani", per i quali cioè il vescovo diocesano non ha competenza. "In un‘ottica di dialogo aperto e senza tabù – riferisce ancora il settimanale – tali argomenti sono stati affrontati nei mesi di preparazione del documento, anche attraverso momenti di confronto pubblico organizzati dalla segreteria del Sinodo".

Tags:
divorziati risposatisinodo sulla famiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
KSIĄDZ PRZY OŁTARZU
Padre Bruno Esposito, OP
Breve ‘Vademecum’ per la nuova edizione del M...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
TEENAGER
Tom Hoopes
I 7 doni dello Spirito Santo rispondono a 7 n...
Giovanni Marcotullio
Vi spieghiamo perché la Messa comincia con il...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni