Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Come sei realmente? Come ti vede Dio?

© Adriano Agulló / Flickr / CC

Dormir

Claudio De Castro - pubblicato il 09/02/15

Una mattina, all'improvviso, mi sono visto com'ero... ho trascorso tutta la notte chiedendo perdono e il giorno dopo sono andato a confessarmi

A volte Dio si rende presente nella nostra vita in modo insperato, e scuote la nostra anima come un arbusto, perché cadano le foglie secche e ci rafforziamo nella nostra fede.

Qualche giorno fa mi sono svegliato all’alba. Mi sono reso conto che pregavo inconsciamente. Non so se vi è mai successo, è uno stato curioso, in cui non ci si è svegliati del tutto… e ci si ritrova a pregare.

Io pregavo e rendevo grazie a Dio per la sua bontà, per avermi creato, per la sua Misericordia e l’enorme pazienza che ha avuto con me.

In genere mi sbaglio spesso. Commetto molti errori e questo è sufficiente perché qualcuno mi si avvicini sorpreso ed esclami: “Ma lei non è quello che scrive i libri cattolici?” Non immaginate quante volte mi è successo, e sicuramente succederà ancora. Siamo semplici uomini, persone in cammino, che anelano a Dio. Ma questo non ci rende santi.

Quella notte mi è successo qualcosa di strano, che non sono riuscito a comprendere del tutto. All’improvviso mi sono visto per com’ero, non per come pretendo che gli altri mi vedano, ma come Dio mi vede.

La sua luce penetra dentro di te e ti scopri per come sei. Illumina le zone più oscure e nascoste, quelle delle quali ti vergogni. Rischiara la tua anima e ti permette di vedere, in una frazione di secondo, tutto il tuo essere.

È come se camminassi in un bosco buio, a tentoni, senza la luce della luna… e all’improvviso un raggio più luminoso, soprannaturale, offrisse la luce più bianca, pura e brillante che si sia mai vista. In quella frazione di secondo tutto il bosco, tutte le montagne e il cielo si illuminano maestosamente e si è capaci di vedere anche il minimo dettaglio, la più piccola delle formiche, i vari sassolini, gli alberi frondosi…

Mi è successo questo.

Per un istante ho visto il Claudio che sono. Non mi sono sentito a mio agio. Ho trascorso il resto della notte chiedendo a Dio perdono per i miei peccati.

Ho pensato che se ci salviamo è per via della Misericordia di Dio e della sua bontà infinita.

Il giorno dopo sono andato a confessarmi e ho recuperato la grazia. In genere dico “Se perdo la grazia perdo tutto”.

Ho imparato che non devo giudicare nessuno, perché siamo tutti peccatori. Per questo devo amare e dare consolazione senza fare distinzioni. L’amore deve essere per tutti.

Hai pensato qualche volta “Come mi vede Dio?”

Da quella notte mi ripeto questa antica e bella preghiera: “Signore Gesù Cristo, figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
testimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni