Aleteia

La scienza lo conferma: i matrimoni duraturi dipendono da due fattori

© oneinchpunch/SHUTTERSTOCK
Condividi
Commenta

Uno studio su 130 coppie per 6 anni porta a conclusioni sorprendenti ma semplici da applicare

Nonostante l’elevato numero di divorzi, le persone continuano a sposarsi. Solo nel “mese delle spose” (giugno), negli Stati Uniti la media è di 13.000 matrimoni.

Molte delle migliaia di coppie che iniziano una vita insieme non saranno però capaci di mantenere la propria relazione per molto tempo.

Tenendo in considerazione tutto questo, John e Julie Gottman, una coppia di psicologi, ha condotto un ampio studio sulle coppie per comprendere i motivi principali del successo o del fallimento del loro matrimonio.

Le conclusioni dello studio possono sembrare ovvie, ma servono da avvertimento per aspetti che meritano più attenzione nel rapporto.

Gli psicologi hanno montato il cosiddetto “Laboratorio dell’Amore” e vi hanno portato 130 coppie. Ogni coppia ha trascorso una giornata nel laboratorio, svolgendo i compiti quotidiani – mangiare, cucinare, pulire -, mentre gli esperti osservavano.

Alla fine dello studio, le coppie sono state classificate in due gruppi: “maestri” e “disastri”.

Dopo sei anni, le coppie sono state richiamate dagli psicologi. I “maestri” continuavano a stare insieme e ad essere felici, i “disastri” non erano più sposati, o lo erano ancora ma erano infelici.

Quali sono state le conclusioni dello studio?

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni