Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 27 Febbraio |
San Gabriele dell'Addolorata
home iconNews
line break icon

Si. No. Forse. I prossimi viaggi di Papa Francesco

AP Photo/L'Osservatore Romano, ho

In this photo provided by the Vatican newspaper L'Osservatore Romano on Tuesday, July 23, 2013, Pope Francis steps out of the plane, whose pilots are waving both the Vatican flag, left, and the Brazilian flag, upon landing in Rio de Janeiro, in Brazil, from Rome, Monday, July 22, 2013. Pope Francis landed Monday in a Brazil electric with anticipation for the pontiff's first international trip. The pope is coming to meet with legions of young Roman Catholics converging on Rio for the church's World Youth Day festival.

Alver Metalli - Terre D'America - pubblicato il 04/02/15

Quali paesi latinoamericani visiterà e quali no

Non andrà in Salvador per celebrare la prossima beatificazione di Romero, pure da lui fortemente voluta. “Lì ci sarà una guerra tra il cardinale Amato e mons. Paglia!” ha scherzato sul volo di ritorno da Manila. “Quale dei due farà la beatificazione? Non io personalmente: per i beati normalmente la celebra il cardinale del Dicastero o un altro”. Non andrà alla frontiera con il Messico com’era stato da più parti ventilato. “Sarebbe una cosa bella come segno di fratellanza e aiuto per gli emigranti” ha risposto sullo stesso volo all’inviata dell’Associated Press, “ma Lei sa che andare in Messico senza andare a visitare la Madonna è un dramma e lì può scoppiare una guerra!, e anche per questo ci sarebbero tre giorni di più e non è tutto chiaro. Poi c’è tempo per andare in Messico”.
Confermato invece il viaggio in Ecuador, Bolivia e Paraguay nel mese di luglio, questo è anche l’ordine con cui i tre paesi sono stati elencati dal Papa al rientro dal viaggio asiatico ma potrebbe non essere quello effettivo. Rimangono da precisare i giorni esatti della trasferta latinoamericana e come verranno ripartiti tra i tre paesi andini. In lista d’attesa restano Cile, Argentina e Uruguay. “L’anno prossimo, Deo volente” – e il Perù, “che non sappiamo dove metterlo”.
Ai “no” e ai “si” fin qui pronunciati si aggiunge da ieri un “forse”. L’ha riferito l’ambasciatore della Colombia presso la Santa Sede Germán Cardona Gutiérrez giunto agli sgoccioli della sua missione. Il 16 febbraio Cardona, già ministro ai trasporti del governo Santos, lascerà l’incarico. Il diplomatico ha preso commiato da Papa Francesco ieri, giovedì, rinnovandogli per l’ennesima volta l’invito a visitare il paese che rappresenta. La risposta, riferita all’emittente colombiana Blu Radio poco dopo essere stato in udienza privata, è stata possibilista. “Ho insistito sull’idea che in un qualche momento possa visitare il nostro paese, come abbiamo fatto con il presidente Santos e la ministra negli ultimi due anni. Il papa mi ha ascoltato con molta amabilità” ha aggiunto il diplomatico, “e nello scenario che si giunga alla pace il Papa indubbiamente verrebbe in Colombia” ha assicurato nel dialogo con la radio.
Come si sa i negoziati di Pace con la guerriglia delle FARC si svolgono a Cuba da ormai due anni e sono arrivati alla stretta finale. L’annuncio del raggiunto accordo potrebbe essere dato nel corso del 2015 e aprire le porte al viaggio. Che potrebbe avere la stessa Isola come seconda tappa. “Se avanza il processo di ristabilimento dei rapporti tra Cuba e Stati Uniti, non ci sarebbe nulla di strano che con la sua presenza intenda riaffermare un processo a cui lui stesso, personalmente, ha dato impulso” ha commentato Orlando Márquez, direttore della rivista dell’arcidiocesi di l’Avana Palabra Nueva.

QUI L'ORIGINALE

Tags:
papa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
4
Paola Belletti
Aiutiamo Debora Vezzani? Tutta la famiglia con il Covid, lei la p...
5
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
6
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
7
Gelsomino Del Guercio
Congo, Attanasio salvò dal Covid suor Annalisa. “Devo a lui la mi...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni