Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 26 Febbraio |
Religiosa e Fondatrice
home iconChiesa
line break icon

Perché ci sono due riti, romano e ambrosiano?

© Sabrina Fusco / ALETEIA

Celebrazione Messa del Crisma con il Santo Padre - 17 Aprile 2014

don Antonio Rizzolo - Credere - pubblicato il 02/02/15

Il cristianesimo si è sempre incarnato nelle culture, così che lo stesso mistero di Cristo si celebra in modi diversi

Gentile direttore, perché nella Chiesa cattolica in Italia esistono i due riti romano e ambrosiano? Non c’è rischio di creare confusione nei fedeli? C’è un rito più importante dell’altro?

Angela, Napoli

Cara Angela, prima di tutto occorre capire che cos’é un rito e come nasce. Si tratta del modo in cui il cristianesimo si incarna in una cultura: ci possono essere accentuazioni diverse su come rapportarsi a Cristo o vivere la realtà della Chiesa. Come spiega il catechismo ai numeri 1200-1206, nel corso della storia le Chiese di una certa area geografica sono giunte a celebrare lo stesso mistero di Cristo in modi particolari, caratterizzati culturalmente. Questo è avvenuto nella trasmissione della fede, nei simboli della liturgia, nell’organizzazione della comunione fraterna, nella comprensione teologica dei misteri e in varie forme di santità. “In questo modo Cristo, luce e salvezza di tutti i popoli, viene manifestato attraverso la vita liturgica di una Chiesa al popolo e alla cultura ai quali essa è inviata e nei quali è radicata”. Tutto questo mostra la cattolicità, cioè l’universalità, della Chiesa, che può integrare nella sua unità, purificandole, tutte le ricchezze delle culture. Non c’è, dunque, un rito più importante di un altro. Leggiamo, anzi, nella costituzione sulla liturgia del Vaticano II, che “il sacro Concilio, obbedendo fedelmente alla tradizione, dichiara che la santa madre Chiesa considera come uguali in diritto e in dignità tutti i riti legittimamente riconosciuti; vuole che in avvenire essi siano conservati e in ogni modo incrementati” (Sacrosanctum Concilium n. 4).

Ma quali sono questi riti o tradizioni liturgiche? Quelli attualmente in uso nella Chiesa cattolica sono il rito latino e i riti orientali: bizantino, alessandrino o copto, siriano, armeno, maronita e caldeo. Il rito latino comprende il rito romano, quelli di alcune Chiese locali, come il rito ambrosiano per la Chiesa milanese o quello ispano-mozarabico per alcune regioni spagnole, e il rito di alcuni ordini religiosi, come quello certosino. Da ricordare che nel corso della storia alcuni riti sono stati progressivamente assorbiti dal rito romano oppure soppressi, come il rito gallicano usato in Francia e quello patriarchino dei patriarcati di Aquileia, Grado e Venezia.

Non c’è spazio per descrivere le particolarità del rito ambrosiano. Tra le più evidenti sono il tempo di Avvento, che conta sei settimane, e l’inizio della Quaresima con la prima domenica (non c’è il mercoledì delle ceneri). Nella Messa i lettori, prima di proclamare le letture, chiedono e ricevono la benedizione del sacerdote; lo scambio della pace si fa prima delle preparazione dei doni. Una grande differenza riguarda le preghiere proclamate nella liturgia, del tutto diverse da quelle romane. Dopo la riforma liturgica, per diversi anni il rito ambrosiano ha seguito quasi del tutto le letture della Messa del rito romano. Nel 2008 è stato introdotto il nuovo Legionario ambrosiano, che ha recuperato molti elementi della tradizione: oggi le letture non corrispondono quasi mai tra i due riti.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
POPE EASTER
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco: “Non dovete mai convincere un non credente”
3
CAIN AND WIFE
Francisco Vêneto
Con chi si è sposato Caino, se Adamo ed Eva avevano solo figli ma...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
MUM, HUG, CHILD
Annalisa Teggi
Mamma si suicida insieme al figlio, ma lo salva con l’ultim...
6
FAUSTINA
don Marcello Stanzione
I Cherubini e l’Inferno: le visioni degli angeli di santa Faustin...
7
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti maligni a San Miche...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni