Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 04 Agosto |
San Giovanni-Maria Vianney
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco a sorpresa: “il 6 giugno andrò a Sarajevo”

Radio Vaticana - pubblicato il 01/02/15

All'Angelus: «Il Vangelo è capace di cambiare le persone!». E ringrazia chi lavora in difesa della vita

di Roberta Gisotti

A sorpresa, stamane all’Angelus, l’annuncio di Papa Francesco di un prossimo viaggio a Sarajevo. Nella catechesi il richiamo a tutti i cristiani di essere “ascoltatori” e “annunciatori” della Parola di Dio. 

 “Sabato 6 giugno, a Dio piacendo – ha detto Francesco – mi recherò a Sarajevo, capitale della Bosnia ed Erzegovina.
“Vi chiedo fin d’ora di pregare affinché la mia visita a quelle care popolazioni sia di incoraggiamento per i fedeli cattolici, susciti fermenti di bene e contribuisca al consolidamento della fraternità e della pace”.

L’annuncio, davanti alle migliaia di fedeli riuniti in Piazza San Pietro per l’Angelus, è arrivato subito dopo la recita della preghiera mariana. Sarà l’11 viaggio di Papa Francesco, in due anni di pontificato, il terzo quest’anno, dopo lo Sri Lanka e le Filippine nel gennaio scorso e Napoli previsto il 21 marzo. A seguire Francesco andrà a Torino il 21 giugno, in occasione dell’Ostensione della Sindone e negli Stati Uniti per l’8vo Incontro mondiale delle famiglie, in programma a Philadelfia dal 22 al 27 settembre.

Nella catechesi Francesco, ispirato dal Vangelo domenicale ha sottolineato il primato della Parola di Dio, “da ascoltare, da accogliere e da annunciare”.  Come racconta l’evangelista Marco, Gesù entrato a Cafarnao, la più grande città della Galilea, con la sua piccola comunità, non esita  a recarsi subito nella sinagoga
“Gesù non rimanda l’annuncio del Vangelo, non pensa prima alla sistemazione logistica, certamente necessaria, della sua piccola comunità, non indugia nell’organizzazione”.

Dunque, “la sua preoccupazione principale” è “comunicare la Parola di Dio, con la forza dello Spirito Santo.”
“E la gente nella sinagoga rimane colpita, perché Gesù «insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi»”

“Ma cosa significa ‘con autorità’?”

“Vuol dire che nelle parole umane di Gesù si sentiva tutta la forza della Parola di Dio, si sentiva l’autorevolezza stessa di Dio, ispiratore delle Sacre Scritture”.

Parola di Dio “che realizza ciò che dice.”

“Perché la Parola di Dio corrisponde alla sua volontà. Invece noi, spesso, pronunciamo parole vuote, senza radice o parole superflue, parole che non corrispondono alla verità. Invece la Parola di Dio corrisponde alla verità, è unità alla sua volontà e fa quello che dice”.

“Il Vangelo è Parola di vita:”

“non opprime le persone, al contrario, libera quanti sono schiavi di tanti spiriti malvagi di questo mondo: la vanità, l’attaccamento al denaro, l’orgoglio, la sensualità… Il Vangelo cambia il cuore, cambia la vita, trasforma le inclinazioni al male in propositi di bene”.

“Il Vangelo è capace di cambiare le persone”

“Non dimenticatevi! Leggete un passo del Vangelo ogni giorno. E’ la forza che ci cambia,  che ci trasforma: cambia la vita, cambia il cuore”.

Da qui il richiamo di Francesco a tutti i cristiani a diventare missionari e araldi della Parola di Dio, e infine l’invocazione alla Madonna.

“Ci insegni Lei ad essere ascoltatori assidui e annunciatori autorevoli del Vangelo di Gesù”.

Dopo l’Angelus, il Papa ha ricordato la Giornata nazionale per la vita, celebrata oggi in Italia, esprimendo
“apprezzamento” “a tutti coloro che difendono la vita umana” e a “quanti sono impegnati a promuovere la cultura della vita”.

“Quando ci si apre alla vita e si serve la vita, si sperimenta la forza rivoluzionaria dell’amore e della tenerezza, inaugurando un nuovo umanesimo: l’umanesimo della solidarietà, l’umanesimo della vita”.

QUI L'ORIGINALE

Tags:
angeluspapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
6
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
7
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni