Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

La storia di Lou Tseng Tsiang, il primo ministro della repubblica cinese che si fece benedettino

© Public Domain / Il Timone

Il Timone - pubblicato il 27/01/15

Fu un attivo sostenitore dell'inculturazione del cristianesimo in Cina cui diede importanti contributi

L’abate benedettino Lou Tseng Tsiang (1871-1949), nato a Shanghai in una famiglia protestante, aveva ricevuto il battesimo in una chiesa legata alla London Missionary Society nella quale il padre era stato catechista laico. Educato in gioventù ai valori confuciani, aveva fatto carriera nella diplomazia tanto da essere inviato in importanti missioni all’estero e divenire Primo ministro e ministro degli esteri della Repubblica cinese nel periodo 1911-1920.

Sposatosi con una cattolica belga, nel 1911 ricevette il battesimo sub condicione nella Chiesa cattolica. Dopo la prematura scomparsa della moglie decide di ritirarsi in un monastero benedettino. Prende quindi l’abito monastico all’età di cinquantasei anni nell’abbazia belga di Saint-André e riceve il nome di Pierre-Célestin. Ordinato sacerdote nel 1935, nel 1946 papa Pio XII lo nomina abate titolare dell’abbazia di Saint-Pierre di Gand. Il 15 gennaio 1949 muore nelle Fiandre senza avere potuto fare ritorno nella sua terra natale a causa della guerra civile in corso.

Per comprendere la sua originale opera di ponte tra la tradizione confuciana e la religione cristiana sono utili in particolare gli scritti Souvenirs et pensées (1945) e La rencontre des Humanités et la découverte de l’Évangile (1949). Da non trascurare inoltre gli scambi epistolari, così come la sua opera in cinese dal titolo Breve storia dell’ordine benedettino. A proposito della inculturazione del cristianesimo in Cina scriveva in Souvenirs et pensées: «Finché la liturgia cattolica non avrà potuto adottare la lingua letteraria cinese – che, voglio sottolineare, si armonizza in maniera ammirabile con il canto gregoriano –, il culto che la chiesa rende a Dio, il sacrificio della Messa, l’ufficio divino, la liturgia dei sacramenti, l’ammirabile liturgia cattolica dei funerali resteranno, per la razza gialla, un libro totalmente chiuso».
Il suo itinerario spirituale può essere allora colto sotto il segno della sintesi armonica tra ritualità confuciana e fede cristiana. Tale complementarietà tra cultura cinese e religione cristiana è bene espressa nelle seguenti riflessioni autobiografiche: «Sono confuciano perché questa filosofia morale, nella quale sono stato educato, penetra profondamente la natura dell’uomo e traccia chiaramente la sua linea di condotta nei confronti del Creatore, dei genitori e dei propri simili, persone e società. Il confucianesimo, le cui norme di vita morale sono così profonde e così benefiche, trova nella rivelazione cristiana e nell’esistenza e nella vita della Chiesa cattolica la giustificazione più eclatante di tutto ciò che possiede di umano e di immortale».

QUI L’ORIGINALE

Tags:
testimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
3
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
4
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni