Aleteia
sabato 24 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
News

"Vedere mio marito con in braccio mio figlio è una cosa eccezionale”

Aleteia - pubblicato il 26/01/15

Una mamma cieca vede per la prima volta il suo bimbo neonato grazie a una "miracolosa" tecnologia

“Mi somiglia! Ha la mia bocca. Vedere mio marito con in braccio mio figlio è una cosa eccezionale”. Sono le prime commoventi parole di Kathy Beitz, mamma canadese di 29 anni e non vedente dall’età di 11. Mamma Kathy, grazie ad una nuova "miracolosa" tecnologia è riuscita a vedere la nascita del proprio bimbo. La madre ha infatti indossato un paio di occhiali speciali, gli eSight glasses, studiati appositamente per donare la vista a chi possiede gravi problemi all’apparato visivo. 

Cambio di vita
Kathy, grazie questa stupefacente tecnologia, è riuscita a sconfiggere la sindrome di Stargardt, da cui è affatta sin da bambina. Si tratta di una malattia degenerativa della retina che porta alla completa cecità. La mamma ha raccontato come gli occhiali gli abbiano cambiato la vita, facilitandola non solo al lavoro, ma anche negli innumerevoli impegni quotidiani. Adesso riesce finalmente a leggere le favole al figlio e a fare le cose più semplici con lui, come lavarlo nella sua vaschetta.

Occhaili "miracolosi"
Gli eSight integrano una videocamera, un display e un sistema computerizzato in grado di riprendere a 360° mostrando, a chi indossa la montatura, l’ambiente circostante in tempo reale. Il dispositivo si applica a persone non del tutto cieche con segnali visivi limitati e che grazie agli occhiali riescono a percepire molto nitidamente il mondo che le circonda. Il sistema progettato e realizzato in Canada non è ancora alla portata di tutti: costa 15mila dollari e finora ne hanno usufruito 145 persone in tutto il nord America: 130 in Canada e 15 negli Usa. L’obiettivo della casa madra è di trasformarlo, in un futuro non lontano, in un bene alla portata di tutti. 

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
malattiatecnologia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni